Valverde abbandona

Valverde abbandona
Di Eurosport

Il 15/07/2005 alle 12:02Aggiornato

Alejandro Valverde, quinto in classifica generale e vincitore della tappa di Courchevel davanti ad Armstrong, si ritira in lacrime dal Tour a causa di una tendinite al ginocchio. La decisione a metà della 13a tappa, nella zona del rifornimento fisso.

Brutte notizie in casa Illes Balears: il talento spagnolo Alejandro Valverde, maglia bianca, quinto della generale e vincitore della frazione di Courchevel, si ritira dalla Grande Boucle a causa di un dolore al ginocchio sinistro, che ha cominciato a manifestarsi durante la cronosquadre di Blois. Inizialmente sottovalutato, il problema si è fatto via via sempre più serio fino a richiedere l'uso di antiinfiammatori e ultrasuoni. Valverde soffre, secondo i sanitari della Illes Balears, di una tendinite a livello della rotula del ginocchio sinistro e uno stop di almeno quattro giorni sarebbe utile a dare sollievo al corridore.

Il medico della squadra Jesùs Hoyos in mattinata aveva escluso "al 99%" che Balaverde possa non prendere il via della 13esima tappa. "Il corridore soffre di questo problema che gli procura molto dolore, ma fisicamente il corridore è integro e sta molto bene" ha dichiarato Hoyos, ottimista anche sul fatto che la frazione odierna, tranquilla e pianegginate, potesse favorire "un'evoluzione positiva della lesione". Tuttavia, la stampa spagnola, che dopo la vittoria nella decima frazione aveva tuonato "abbiamo trovato l'uomo-Tour", snobbando il deludente Roberto Heras, temeva seriamente la soluzione più drastica:il ritiro del proprio beniamino. Purtroppo i fatti hanno dato ragione ai più pessimisti: la maglia bianca del Tour, giunto nella zona del rifornimento fisso di Pont des Charettes al km 76, più o meno a metà percorso, si è fermato e in lacrime è salito sull'ammiraglia. E' il sesto corridore spagnolo che abbandona questa edizione della Grande Boucle.

0
0