Getty Images

Team Sky, ci risiamo: i padroni del Tour de France fra Geraint Thomas e Chris Froome

Sky, ci risiamo: i padroni del Tour fra Thomas in maglia gialla e gli attacchi di Froome

Il 19/07/2018 alle 10:38Aggiornato Il 19/07/2018 alle 11:21

Con una tappa d'anticipo sull'Alpe d'Huez, si delinea una classifica generale coi due uomini del Team Sky al comando del Tour de France: il gallese cederà, come l'anno scorso, la maglia gialla al suo capitano o sarà Froome a passargli il testimone? Meglio lo schema Sky delle due punte centrali o il modulo a tre della Movistar? E Nibali il solista? E Dumoulin grande sfidante?

La Rosière. Che bello se questa vetta alpina fosse del Giro e della maglia rosa. Invece rosière è una corona di rose, ricompensa di maniera virtuosa. L’avranno data a Geraint Thomas? Chissà. Il gallese ha fatto tappa e maglia gialla alla vigilia dell’Alpe d’Huez, ma il suo mestiere dev’essere quello del luogotenente, mica fare il capitano del Team Sky. La corazzata che si sveglia baciata dal sole delle Alpi, coi suoi dolci dilemmi da padrona della Grande Boucle.

Thomas, deja-vu in maglia gialla

Come un anno fa, Geraint Thomas è la prima maglia gialla del Team Sky. La tenne per quattro giorni e fu in virtù del prologo, poi il passaggio di consegna alla Planche des Belles Filles. Quello era il primo arrivo in salita (ve lo ricordate? Stravinse Aru) e Thomas rientrò nei ranghi: oggi il gallese stacca tutti a Rosière e per tutti s’intende anche il suo capitano, proprio mentre Kwiatkowski e Bernal sventolano bandiera bianca. Una mossa studiata? Improvvisata? Autorizzata? Difficile a dirsi.

Geraint Thomas del Team Sky vince l'undicesima tappa del Tour de France sul traguardo di La Rosière.

Geraint Thomas del Team Sky vince l'undicesima tappa del Tour de France sul traguardo di La Rosière.Getty Images

Di fatto Froome, invece di stoppare eventuali contrattacchi, s’è messo a caccia del compagno di squadra togliendosi di ruota Quintana, Bardet, Nibali e Primoz Roglic. Solo Thomas e Tom Dumoulin - da copione, l’olandese sarà il suo grande rivale ed è a 19 secondi - l’hanno preceduto sul traguardo che, con una tappa d’anticipo sull’Alpe d’Huez, delinea una nuova classifica generale e svela le solite/nuove gerarchie.

Team Sky: la proprietà di squadra

Solita perché il Team Sky ha vinto 5 degli ultimi 6 Tour de France: il primo nel 2012 con Bradley Wiggins, gli altri quattro appannaggio di Froome. É la forza impermeabile dello squadrone brtitannico, la sua proprietà dominante di protezione della maglia gialla: gregari che soffocano la corsa in salita, pretoriani che da ogni altra parte farebbero i capitani. La Sky ha cambiato colore di maglia ma, da nera a bianca, non fa meno paura dei cavalieri dell’apocalisse.

Nuova perché Geraint Thomas, che l’anno scorso è caduto sia al Giro che al Tour, ha un minuto e mezzo di vantaggio su Froome in classifica generale. L’Alpe d’Huez ci dirà di più, intanto Thomas ci ricorda un po’ le insofferenze del giovane Chris al servizio di Wiggins - nel 2012 Froome vinse alla Planche la sua prima tappa al Tour, poi le teatrali scalate al traino di Sir Bradley - un po’ le sorti di Uran, Richie Porte e Mikel Landa ai tempi della leva militare.

Geraint Thomas e Chris Froome compagni di squadra nel Team Sky al Tour de France 2017

Geraint Thomas e Chris Froome compagni di squadra nel Team Sky al Tour de France 2017Getty Images

Differenze di modulo: Sky vs Movistar

Hanno prestato tutti servizio nel Team Sky (reparto alpino) e proprio il basco apre un altro dibattito: meglio lo schema inglese delle due punte centrali o il modulo a tre della Movistar? Ieri, sul Col du Pré, s’è capito che Valverde è quello che si sacrifica, ma chi farà il capitano fra Mikel Landa (+2’56) e Nairo Quintana (+3’16)? Infine, quale sarà il ruolo di Vincenzo Nibali che lassù finisce sempre accerchiato, però intanto è quarto (+2’14) in classifica generale? Che il nostro campione non voglia essere l’ottavo nome italiano nell’albo d’oro dell’Alpe d’Huez?

0
0