Getty Images

Doppio colpo Alaphilippe: vittoria e maglia gialla, crolla Teunissen

Doppio colpo Alaphilippe: vittoria e maglia gialla, crolla Teunissen

Il 08/07/2019 alle 17:02Aggiornato Il 08/07/2019 alle 17:52

Grande azione del corridore francese che parte ai -15,7 km dall'arrivo e fa fuori tutti i rivali anche per la conquista della maglia gialla. Per Alaphilippe è la vittoria n° 3 in carriera al Tour de France.

Che colpo di Alaphilippe che torna a vincere al Tour, indossando inoltre la sua prima maglia gialla in carriera. Era dal 2014 che un corridore francese non indossava la maglia di leader della classifica generale (Gallopin alla 9a tappa nell’anno di Nibali). Grande prova del corridore della Quick Step che è partito nel momento giusto per fare la differenza, senza che la Bora (per Sagan) e la Education First (per Bettiol) potessero rispondere a tono. Lo scatto ai -15,7 dal traguardo è stato decisivo e, nonostante una flessione nel finale, Alaphilippe ha conquistato un successo dei suoi in quel di Épernay. Cambia il volto della classifica non solo per il crollo (fisiologico) di Teunissen, ma anche per i 5’’ guadagnati da Bernal e Pinot: non fanno la differenza, però sono comunque un segnale. Peccato per la foratura nel finale per Fabio Aru che è arrivato al traguardo con un ritardo di 1’22’’ dal vincitore.

Video - Il momento decisivo della tappa: l'attacco di Alaphilippe che conquista la maglia gialla

01:18

La classifica

Corridore Tempo
1. Julian ALAPHILIPPE (Deceuninck Quick Step) 9h32'19''
2. Wout VAN AERT (Jumbo Visma) +20''
3. Steven KRUIJSWIJK (Jumbo Visma) +25''
4. George BENNETT (Jumbo Visma) +25'
5. Michael MATTHEWS (Team Sunweb) +40''
6. Egan BERNAL (Team Ineos) +40''
7. Geraint THOMAS (Team Ineos) +45''
8. Enric MAS (Deceuninck Quick Step) +46''
9. Greg VAN AVERMAET (CCC Team) +51''
10. Wilco KELDERMAN (Sunweb) +51''

Wellens prova la fuga, Viviani prova a conquistare punti per la maglia verde

C’è subito un tentativo di fuga con 5 corridori all’attacco: i battistrada sono Wellens (Lotto Soudal), Delaplace (Arkéa-Samsic), Offredo (Wanty Groupe Gobert), Ourselin (Direct Énergie) e Rossetto (Cofidis). Gli uomini di testa accumulano un vantaggio superiore ai sei minuti fino all’altezza del traguardo volante, dove Viviani anticipa Sagan e Colbrelli per il 6° posto. Il gruppo comincia a rimontare e Tim Wellens prova a partire in solitaria per centrare il successo di tappa.

Parte Alaphilippe: Bettiol e Sagan non stanno al suo passo

Wellens continua la sua azione, ma non riesce a guadagnare tantissimo. Anzi, il belga perde sotto la spinta della Quick Step che comincia a scremare il gruppo. È il preludio all’attacco di Julian Alaphilippe che parte ai -15,7 km dal traguardo e fa subito il vuoto. Sagan e Bettiol non si muovono, mentre gli unici che provano a stare al suo passo sono Woods, Landa, Schachmann, Lutsenko. Alaphilippe però va dritto per la sua strada e riesce a conquistare il successo di tappa con 26’’ di margine. Il francese della Quick Step conquista anche la maglia gialla a seguito del crollo di Teunissen.

Video - Numero di Julian Alaphilippe: scatta, recupera Wellens, vince e si prende la maglia gialla

01:36

L'ordine d'arrivo

Corridore Tempo
1. Julian ALAPHILIPPE (Deceuninck Quick Step) 4h40'29''
2. Michael MATTHEWS (Sunweb) +26''
3. Jasper STUYVEN (Trek Segafredo) +26''
4. Greg VAN AVERMAET (CCC Team) +26''
5. Peter SAGAN (Bora Hansgrohe) +26''
6. Matteo TRENTIN (Mitchelton Scott) +26''
7. Sonny COLBRELLI (Bahrain Merida) +26''

Video - Sagan si disinteressa del traguardo volante: Viviani prende il 6° posto

01:16
0
0