Eurosport

David de la Cruz nuovo principe delle Asturie: fuga al traguardo, tappa e maglia rossa

David de la Cruz nuovo principe delle Asturie: fuga al traguardo, tappa e maglia rossa

Il 28/08/2016 alle 17:25Aggiornato Il 28/08/2016 alle 18:20

Il corridore catalano della Etixx-Quickstep vince la nona tappa a Oviedo ed è il nuovo leader della Vuelta a España: terzo Moreno Moser. Dozzina in fuga protagonista di una frazione densa e incerta fino all'ultima salita di Alto del Naranco, con lo scatto vincente di De la Cruz su Devenyns nell'ultimo chilometro. Nairo Quintana, a +2'56 con i big, cede subito la roja: domani i Lagos de Covadonga.

Che bella tappa e che dolce vittoria per il ventisettenne David de la Cruz al primo grande appuntamento della sua carriera. Nella dozzina in fuga dalla prima ora di corsa, all'attacco con Dries Devenyns sull'Alto del Naranco, in piedi sui pedali negli ultimi seicento metri, primo al traguardo e nuova maglia rossa della Vuelta a España, da Barcellona a Oviedo, dalla Catalunya alle Asturie, questione di autonomie. Qui vinse tre anni fa Joaquim Rodriguez, qui si prende tutto chi potrebbe caricarsi sulla bici l'eredità di Purito. Qui la Etixx-Quickstep coglie l'ottavo successo di tappa in stagione fra Giro d'Italia (4), Tour de France (1) e Vuelta con la doppia volata di Gianni Meersman, riscattando l'opaca Campagna del Nord (Boonen-Roubaix escluso) per cui la squadra belga è stata corazzata. Dulcis in fundo, la Etixx conta in top-ten anche sul nostro Gianluca Brambilla, che oggi è stato il migliore dei "big" della generale dietro la fuga al traguardo.

VIDEO: Il "doppio" successo di David de la Cruz sull'Alto del Naranco

Tappa di 164,5 chilometri da Cistierna a Oviedo, con tanto dislivello sparso in 5 Gran premi della montagna: l'ultimo al traguardo sull'Alto del Naranco. Ci sono Dylan Teuns (BMC), Luis Leon Sanchez (Astana), Alexandre Geniez (FDJ), Jan Bakelants (AG2R LaMondiale), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), David de la Cruz (Etixx Quickstep), Simon Clarke e Moreno Moser (Cannondale), Mathias Frank e Dries Devenyns (IAM Cycling), Bartosz Huzarski (Bor Argon) e Pello Bilbao della Caja Rural in fuga dalla prima ora di corsa, con 5 minuti di vantaggio sul gruppo maglia rossa di Nairo Quintana.

David de la Cruz, ganador de la novena etapa de la Vuelta a España

David de la Cruz, ganador de la novena etapa de la Vuelta a EspañaEurosport

Thomas De Gendt, già in testa sul Puerto de San Isidro per la maglia a pois (Gpm2, km.60), inizia in solitaria l'Alto de Santo Emiliano (Gpm3, km.117) ma la dozzina in fuga si ricompone sull’Alto de San Tirso (Gpm3) e sono fuochi negli ultimi trenta, dalle dure pendenze della Rebollada ai tornanti del Padrun, dall'Alto de la Manzaneda (Gpm3) per il trio fiammingo Teuns/Devenyns/Bakelants, ai 600 metri finali dell'Alto del Naranco, quando Dries Devenyns sbaglia la cambiata spianando l'ultima scalata di David de la Cruz nuovo principe delle Asturie. Terzo, a 33 secondi, Moreno Moser fra grandi tenute e troppo attendismo. Domani, la mitica frazione dei Laghi di Covadonga.

VIDEO - 10a tappa, sale l'attesa per la regina delle Asturie: i Lagos de Covadonga

0
0