Getty Images

La Vuelta parla sloveno: vince Pogacar, Roglic rafforza la roja! Lopez prende 1 minuto

La Vuelta parla sloveno: vince Pogacar, Roglic rafforza la roja! Lopez prende 1 minuto

Il 06/09/2019 alle 17:36Aggiornato Il 06/09/2019 alle 18:43

A Los Machucos ci si aspettava attacchi e controattaccati contro Roglic, ma alla fine il vincitore è proprio lo sloveno che guadagna su tutti gli avversari. A conquistare la tappa è invece Pogacar che trova il suo secondo successo a questa Vuelta: a 27'' Valverde e Quintana, a 1'01'' Miguel Angel Lopez.

Doveva essere la tappa della difesa per Roglic, dell’attacco per tutti gli altri che erano obbligati a rispondere dopo la crono di Pau. Al contrario, lo sloveno è riuscito ad incrementare il proprio vantaggio sui rivali, utilizzando la sua regolarità contro i mini scatti dei colombiani. Quintana rimbalza sul suo stesso attacco, Miguel Ángel López si stacca nononstante il grande lavoro dell’Astana. Slovenia batte Colombia 2-0, quindi, con Pogacar che va a vincere sfilando la maglia bianca a Superman, mentre Roglic rafforza la sua leadership. Nel mezzo Valverde che tiene in qualche modo il ritmo, ma lo stesso campione del mondo è costretto ad ammainare la bandiera. È una Vuelta che parla sloveno, c’è poco da fare. Nel giorno del ritiro di Aru, citiamo invece l’azione di Brambilla e Fabbro che hanno provato la fuga da lontano: il corridore della Katusha ha lavorato per Guerreiro e Cras, mentre quello della Trek Segafredo si è giocato le proprie carte fino in findo giungendo al traguardo all’8° posto.

La classifica generale

Corridore Tempo
1. Primoz ROGLIC (Jumbo Visma) 49h20'28''
2. Alejandro VALVERDE (Movistar) +2'25''
3. Tadej POGACAR (UAE Emirates) +3'01''
4. Miguel Ángel LÓPEZ (Astana) +3'18''
5. Nairo QUINTANA (Movistar) +3'33''
6. Rafal MAJKA (Bora Hansgrohe) +6'15''
7. Nicolas EDET (Cofidis) +7'18''
8. Carl Fredrik HAGEN (Lotto Soudal) +7'33''
9. Wilco KELDERMAN (Sunweb) +7'39''
10. Dylan TEUNS (Bahrain Merida) +9'58''

Video - Bis di Pogacar a Los Machucos e maglia bianca, Roglic è secondo e si tiene la Roja

01:27

29 in fuga, con tanti nomi di grido

Tappone con 7 GPM: tutti contro Roglic, con la Jumbo Visma che ha il difficile compito di controllare la corsa. La fuga viene via sulla prima salita con 29 corridori all’attacco, tra cui Matteo Fabbro della Katusha e Gianluca Brambilla della Trek Segafredo. Nella testa della corsa anche Gilbert, Jesús Herrada, Thomas De Gendt, Wout Poels, Meintjes, Latour e la maglia a pois di Ángel Madrazo. C’è anche Pedrero della Movistar, che può fungere da spalla sui GPM per Quintana e Valverde. Dopo le prime due salite, ecco che riparte Thomas De Gendt che prova a prendere un po’ di margine - in compagnia di Brambilla e Poels - sui compagni di fuga.

Sáez ci prova in discesa: l’Astana rosicchia minuti alla fuga

Sul Puerto de Alisas rientrano tutti i fuggitivi, ma Gianluca Brambilla è sempre molto attivo nel tentativo di portare via la fuga decisiva. A partire deciso è, invece, Héctor Sáez che sfrutta il tratto in discesa per guadagnare circa 2 minuti sui compagni di fuga. Prima del Puerto de Fuente Las Varas, ecco che comincia a lavorare l’Astana per fare corsa dura per ‘eliminare’ Roglic: rosicchiati subito due minuti, con Sergio Higuita che non è più pericoloso per la classifica generale (per qualche km il colombiano è stato 4° nella generale virtuale).

Sull’ultima salita ci prova Latour

Ai piedi dell’ultima salita, l’Alto de los Machucos, Sáez conta un vantaggio di 1’40’’ sui contrattaccanti e 3’40’’ sul gruppo maglia roja sempre guidato dall’Astana. Pochi km e da dietro arriva Armirail a sorpassare Sáez, ma il francese viene raggiunto e superato dal connazionale Latour che riesce a sbarazzarsi dei rivali diretti (Higuita, Guerreiro e Brambilla). Nel gruppo maglia roja i primi ad evadere sono Quintana e Pogacar, ma Roglic e Valverde rientrano con un passo regolare. Nel gruppo dei migliori ci sono anche Soler, Kelderman e Majka aiutato da Großschartner.

Video - Il momento in cui Roglic e Pogacar hanno staccato tutti: è slovenian power alla Vuelta

01:15

Volano Roglic e Pogacar: che batosta per Miguel Ángel López

Ai -2,8 km dall’arrivo ecco che c’è un’accelerazione del duo sloveno Roglic-Pogacar che fa subito male: Quintana si stacca, poco dopo sventola bandiera bianca anche Miguel Ángel López. Valverde non risponde, ma riesce a mantenersi ad una distanza accettabile insieme a Majka. Roglic e Pogacar sorpassano anche a Latour, con il corridore dell’UAE Emirates che va a fare il bis dopo il successo di Cortals d’Encamp, mentre il corridore della Jumbo Visma rafforza ancora sui rivali. A 23’’ il trio Valverde-Quintana-Majka, a 1’01’’ addirittura Miguel Ángel López.

Ancora una vittoria per il piccolo Pogacar...

L'ordine d'arrivo

Corridore Tempo
1. Tadej POGACAR (UAE Emirates) 4h28'26''
2. Primoz ROGLIC (Jumbo Visma) st
3. Pierre LATOUR (AG2R) +27''
4. Alejandro VALVERDE (Movistar) +27''
5. Nairo QUINTANA (Movistar) +27''
6. Rafal MAJKA (Bora Hansgrohe) +27''
7. Miguel Ángel LÓPEZ (Astana) +1'01''
8. Gianluca BRAMBILLA (Trek Segafredo) +1'08''
9. Marc SOLER (Movistar) +1'08''
10. Wilco KELDERMAN (Sunweb) +1'08''

Tutte le tappe

  • Sabato 24 agosto - Tappa 1: da Salinas de Torrevieja a Torrevieja di 18 km (cronosquadre) | RI-LIVE | IL COMMENTO |
  • Domenica 25 agosto - Tappa 2: da Benidorm a Calpe di 193 km | RI-LIVE | IL COMMENTO |
  • Lunedì 26 agosto - Tappa 3: da Ibi. Ciudad del Juguete ad Alicante di 186 km | RI-LIVE | IL COMMENTO |
  • Martedì 27 agosto - Tappa 4: da Cullera ad El Puig di 177 km | RI-LIVE | IL COMMENTO |
  • Mercoledì 28 agosto - Tappa 5: da L’Eliana all'Observatorio Astrofísico de Javalambre di 165,6 km | RI-LIVE | IL COMMENTO |
  • Giovedì 29 agosto - Tappa 6: da Mora de Rubielos ad Ares del Maestrat di 196,6 km | RI-LIVE | IL COMMENTO |
  • Venerdì 30 agosto - Tappa 7: da Onda a Mas de la Costa di 182,4 km | RI-LIVE | IL COMMENTO |
  • Sabato 31 agosto - Tappa 8: da Valls a Igualada di 168 km | RI-LVE | IL COMMENTO |
  • Domenica 1° settembre - Tappa 9: da Andorra la Vella a Cortals d’Encamp di 96,6 km | RI-LIVE | IL COMMENTO |
  • Lunedì 2 settembre - primo giorno di riposo | IL RIEPILOGO DELLA PRIMA SETTIMANA |
  • Martedì 3 settembre - Tappa 10: da Jurançon a Pau di 36,1 km (cronometro individuale) | RI-LIVE | IL COMMENTO |
  • Mercoledì 4 settembre - Tappa 11: da Saint-Palais ad Urdax-Dantxarinea di 169 km | RI-LIVE | IL COMMENTO |
  • Giovedì 5 settembre - Tappa 12: da Circuito de Navarra a Bilbao di 175 km | RI-LIVE | IL COMMENTO |
  • Venerdì 6 settembre - Tappa 13: da Bilbao a Los Machucos. Monumento Vaca Pasiega di 167,3 km | RI-LIVE |
  • Sabato 7 settembre - Tappa 14: da San Vicente de la Barquer ad Oviedo di 189 km | SEGUI IL LIVE |
  • Domenica 8 settembre - Tappa 15: da Tineo a Santuario del Acebo di 159 km | SEGUI IL LIVE |
  • Lunedì 9 settembre - Tappa 16: da Pravia all'Alto de La Cubilla. Lena di 155 km | SEGUI IL LIVE |
  • Martedì 10 settembre - secondo giorno di riposo
  • Mercoledì 11 settembre - Tappa 17: da Aranda de Duero a Guadalajara di 199,7 km | SEGUI IL LIVE |
  • Giovedì 12 settembre - Tappa 18: da Colmenar Viejo a Becerril de la Sierra di 180,9 km | SEGUI IL LIVE |
  • Venerdì 13 settembre - Tappa 19: da Ávila a Toledo di 163,4 km | SEGUI IL LIVE |
  • Sabato 14 settembre - Tappa 20: da Arenas de San Pedro a Plataforma de Gredos di 189 km | SEGUI IL LIVE |
  • Domenica 15 settembre - Tappa 21: da Fuenlabrada a Madrid di 105,6 km | SEGUI IL LIVE |

Video - Lavoro super di Nibali e Sonny Colbrelli vince a Erfurt: rivivi la sua volata

02:40
0
0