Getty Images

Colpo del campione del mondo! Vince Valverde, Lopez riprende la roja, reazione di Aru

Colpo del campione del mondo! Vince Valverde, Lopez riprende la roja, reazione di Aru

Il 30/08/2019 alle 17:13Aggiornato Il 30/08/2019 alle 22:49

All'Alto Mas de la Costa tocca ad Alejandro Valverde prendersi una bella vittoria davanti a Roglic. A 6'' Miguel Angel Lopez e Quintana, con il corridore dell'Astana a riprendersi la maglia roja visto la crisi di Teuns. C'è comunque la reazione di Fabio Aru che chiude 8°.

Continua a cambiare la maglia roja, con Miguel Ángel López che si riprendere subito il simbolo della leadership visto la crisi, prevedibile, di Teuns. Tornano a darsi battaglia gli uomini di classifica con Roglic pimpante a rispondere a tutti gli attacchi: a vincere però è Alejandro Valverde che con un guizzo dei suoi torna a conquistare una tappa in un Grande Giro (l’ultima volta proprio alla Vuelta dello scorso anno). Si rivede Fabio Aru: il sardo non è al top, ma il corridore dell’UAE Emirates è bravo a rimanere con i big e a chiudere 8° al traguardo.

La nuova classifica generale

Corridore Tempo
1. Miguel Ángel LÓPEZ (Astana) 28h19'13''
2. Primoz ROGLIC (Jumbo Visma) +6''
3. Alejandro VALVERDE (Movistar) +16''
4. Nairo QUINTANA (Movistar) +27''
5. Rafal MAJKA (Bora Hansgrohe) +1'58''
6. Tadej POGACAR (UAE Emirates) +2'36''
7. Esteban CHAVES (Mitchelton Scott) +2'52''
8. George BENNETT (Jumbo Visma) +3'34''
9. Wilco KELDERMAN (Sunweb) +3'36''
10. Fabio ARU (UAE Emirates) +3'36''

Video - Valverde infinito! 39 anni e non sentirli: battuto Roglic a Mas de la Costa, Lopez in rosso

01:35

10 in fuga, c’è anche Gianluca Brambilla

Altro arriva in salita alla Vuelta, con un’ottima occasione per la fuga: partono all’attacco 8 corridori a cui si uniscono altri due contrattaccanti. Cercano il successo da lontano Gilbert (Deceuninck Quick Step), Sergio Henao (UAE Emirates), Sebastián Henao (Team Ineos), Rossetto (Cofidis), Jauregui (AG2R), Storer (Sunweb), Barthe (Euskadi Murias), Wallays e Marczynski (Lotto Soudal) e Gianluca Brambilla della Trek Segafredo. I 10 non superano mai i 5 minuti di vantaggio, con la Bahrain Merida di Teuns a controllare la situazione. Passate le prime tre salite, è la Movistar di Quintana ad accelerare un po’ il ritmo.

Video - "Tutti giù per terra": cadute domino alla Vuelta, finisce a terra anche la maglia a pois Madrazo

00:23

Spinge la Movistar: Teuns abdica e lascia la maglia roja

Anche oggi diverse cadute, problema meccanico invece per Sergio Higuita a fare en plein dopo tutti i ritiri che ha avuto l’Education First (anche van Garderen ha lasciato la corsa). Sul Puerto del Salto de Caballo provano a partire Sergio Henao e Gilbert con Gianluca Brambilla e Sebastián Henao a rientrare. La Movistar continua a fare selezione e si stacca proprio la maglia roja di Dylan Teuns e il 2° classificato David de la Cruz. Dopo la Movistar, ecco l’Astana a premere sull’acceleratore e la squadra di Miguel Ángel López si avvicina minacciosamente ai fuggitivi.

Roglic c’è: vince Valverde, a Lopez la maglia

Gilbert e Sebastian Henao vengono ripresi nei primi km della salita finale: la Jumbo Visma prova a fare l’andatura con Kuss, ma arriva l’attacco di Quintana seguito da Roglic, Miguel Ángel López e Valverde. Si forma un quartetto in testa, alle loro spalle Majka seguito dalla coppia dell’UAE Emirates Fabio Aru-Pogacar. Quintana prova una serie di allungi, ma Roglic risponde sempre presente. Valverde riesce a tenere il passo e a 300 metri riesce nello scatto decisivo: Roglic lo segue, ma non può far nulla contro il campione del mondo specialista di questi finali. A 6’’ Quintana e Miguel Ángel López che si riprende comunque la roja.

Video - Soler: "Valverde e Quintana sono una sicurezza. Il favorito? Roglic per la crono"

00:40

Video - Valverde: "La Movistar è stata eccellente, anche Quintana è stato perfetto"

01:02

L'ordine d'arrivo

Corridore Tempo
1. Alejandro VALVERDE (Movistar) 4h34'11''
2. Primoz ROGLIC (Jumbo Visma) st
3. Miguel Ángel LÓPEZ (Astana) +6''
4. Nairo QUINTANA (Movistar) +6''
5. Rafal MAJKA (Bora Hansgrohe) +42''
6. Ion IZAGIRRE (Astana) +48''
7. Tadej POGACAR (UAE Emirates) +51''
8. Fabio ARU (UAE Emirates) +51''
9. George BENNETT (Jumbo Visma) +1'07''
10. Óscar RODRÍGUEZ (Euskadi Murias) +1'20''

Video - “Vuelta 360”, tappa 7: Valverde eterno, Aru bravo, Magrovistar grande novità e Vuelta muy loca

08:16
0
0