Getty Images

Svezia troppo forte, l’Italia del curling si arrende 7-3

Svezia troppo forte, l’Italia del curling si arrende 7-3

Il 20/02/2018 alle 05:22Aggiornato Il 20/02/2018 alle 05:59

Dal nostro partner OAsport.it

Rispettato il pronostico nella terzultima sessione del Round Robin delle Olimpiadi Invernali per quanto riguarda il curling maschile: la Nazionale italiana ha perso ancora, anche se la sconfitta è arrivata contro la grande favorita per la medaglia d’oro, la Svezia (7-3). Match davvero durissimo per Amos Mosaner e compagni, che hanno dovuto subire sempre e comunque la grande classe degli scandinavi guidati dallo skip Niklas Edin. Nella tarda mattinata italiana ci sarà l’ultimo impegno per gli azzurri, che sfideranno la Norvegia.

Inizio da dimenticare per la squadra tricolore, con Edin che mette subito le cose in chiaro portandosi a casa ben tre punti al primo end. L’Italia non riesce a reagire e subisce due volte la rubata nei due end successivi: Mosaner è in crisi, la percentuale è addirittura sotto il 30%. Nel quarto end finalmente gli azzurri riescono a sbloccare il risultato, trovando un punto forzato e in quello successivo arriva una splendida rubata da un punto svedese. All’intervallo è 5-2 per la Svezia, in gestione (gli scandinavi si sono concessi anche qualche stone più che azzardata). Retornaz e Mosaner provano qualcosa di particolare per provare a ribaltare il match, ma la Svezia con un Wranaa davvero in giornata, non concede nulla. L’incontro vola via molto velocemente e, nel nono end, gli azzurri si arrendono alla superiorità di Edin e compagni.

0
0