Eurosport

Niels Bruynseels, superstar a Cannes

Niels Bruynseels, superstar a Cannes

Il 11/06/2019 alle 19:33

Questo week-end a Cannes, i migliori cavalieri di tutto il mondo si sono riuniti per la settima tappa del Longines Global Champions Tour. Tra le dieci coppie qualificate per il jump-off, il belga Niels Bruynseels si è imposto superando i suoi avversari. Il britannico Scott Brash e il tedesco Daniel Deusser si sono dovuti accontentare, invece, del secondo e terzo posto.

A Cannes, questo week-end, solo dieci binomi sono riusciti a qualificarsi per barrage della settima tappa del Longines Grand Prix del Global Champions Tour. Prima passare al secondo turno, Shane Breen su Ipswich van de Wolfsakker ha messo molta pressione sugli altri cavalieri. Sfortunatamente, con i suoi 38.10 secondi, il cavaliere irlandese si è dovuto accontentare della quinta posizione. Chiaramente anche il belga Pieter Devos su Espoir ha abbassato il cronometro a 37,39 secondi e si è piazzato brevemente al comando del Grand Prix.

Ma il tedesco Daniel Deusser, vincitore della tappa di Amburgo su Jasmien v. Bisschop, era determinato a ripetere la sua prestazione. Questo fine settimana insieme a Calisto Blue, il cavaliere ha preso il comando della competizione con un secondo più veloce degli irlandesi. Il belga Niels Bruynseels su Gancia de Muze si è opposto ai piani di Daniel Deusser che ha finito il suo percorso con 34,69 secondi. L’ultimo a partire, il britannico Scott Brash su Hello Mr. President, è stato anche l’ultimo a sfiorare la vittoria ai danni di Niels Bruynseels. La loro prestazione, però, non è stata sufficiente. Con 35,66 secondi, hanno preso il secondo posto.

“Non ho parole! Vincere un Gran Premio come questo significa molto per me. Devo ringraziare il mio cavallo. Uno dei migliori cavalli che ho avuto nella mia vita “, ha commentato Niels Bruynseels.

Con questa vittoria salgono a quota tre i cavalieri del Belgio a vincere una tappa del Longines Global Champions Tour quest’anno. “È una grande sensazione per me essere tra i migliori al mondo, non ero sicuro di aver vinto. So di avere un cavallo veloce e se posso seguire le stesse linee degli altri posso vincere. Il Super Grand Prix del LGCT è un altro passo in avanti e un altro grande spettacolo, ci saranno sicuramente cavalieri più bravi da battere, quindi vedremo. “

0
0