Eurosport

Sopot e Stoccolma, due gare di assoluto livello

Sopot e Stoccolma, due gare di assoluto livello

Il 14/06/2019 alle 22:43Aggiornato

Questo fine settimana gli amanti dei cavalli potranno godere di due gare di alto livello. Il primo, in Polonia, riunirà le migliori nazioni per la terza tappa della Nations Cup a Sopot. Il secondo in Svezia sarà l'ottava tappa del Global Champions Tour, ospitato per la prima volta a Stoccolma.

Dal 13 giugno al 16 giugno Sopot in Polonia sarà il teatro della terza tappa del Circuito di Coppa delle Nazioni. L’anno scorso il Belgio ha vinto la competizione con una squadra composta da Olivier Philippaerts su H & M Ikker, Pieter Devos su Claire Z, Jerome Guéry su Garfield de Tiji des Templiers e Niels Bruynseels su Cas de Liberté.

I cavalieri del Belgio cercheranno di raddoppiare quest’anno, ma dovranno affrontare altre nazioni determinate come la Svizzera e la Francia. Il primo è riuscito a fare una grande partenza nel circuito mentre prendevano il primo posto a La Baule. La squadra era composta dalla brillante coppia Steve Guerdat e Bianca di Albfuehren, Niklaus Rutschi su Cardano Ch, Bryan Balsiger su Cluzot de Lassus e Paul Estermann su Lord Pepsi. Il secondo ha ripetuto le prestazioni del 2018 vincendo la tappa di San Gallo. La Francia era rappresentata da Pénélope Leprevost su Vancouver de Lanlore, Guillaume Foutrier su Valdocco des Caps, Nicolas Delmotte su Urvoso du Roch e Kevin Staut su Calevo 2. Sopot fa parte delle undici tappe prima della finale mondiale a Barcellona in ottobre. Cinquanta paesi hanno gareggiato negli ultimi anni nel circuito situato in tre zone geografiche: Europa Divisione 1 / America del Nord, America centrale e Caraibi / Medio Oriente. Nella divisione 1 dell’Europa, dieci nazioni tra le migliori saranno in gara nel 2019.

Oltre alla Coppa delle Nazioni a Sopot, gli amanti dei cavalli potranno anche godersi l’ottava tappa del Longines Global Champions Tour di Stoccolma nello storico Stadio Olimpico della città. L’arena ha una forte tradizione nello sport equestre che risale a più di 100 anni, tra cui i Giochi Olimpici del 1912 e del 1956 e il World Equestrian Games nell’estate del 1990. Per la prima volta Stoccolma prende il suo posto nella LGCT circuito globale. Dopo la prima settima tappa, il tedesco Daniel Deusser è in testa alla classifica con 190 punti seguito dal belga Pieter Devos con 178 punti e dai suoi compatrioti Niels Bruynseels con 134 punti. Ma poiché nessuno di loro sarà presente nella capitale svedese, la loro assenza può essere un’opportunità per altri cavalieri per guadagnare più punti e interrompere la classifica. Molti top rider cercheranno di brillare come Edwina Tops Alexander, Jérome Guéry e Nicola Philippaerts, Ludger Beerbaum, Cian O’Connor, Lorenzo de Luca, Malin Bayard Johnsson, Peder Frericson e Henrik Von Eckermann in Svezia.

0
0