ERC

Anteprima ERC: Azores Rallye

Anteprima ERC: Azores Rallye
Di ERC

Il 15/03/2019 alle 10:00Aggiornato Il 16/03/2019 alle 06:40

Eurosport Player: Segui l’evento LIVE

Guarda Eurosport

La stagione 2019 del FIA European Rally Championship comincia il 21-23 marzo a metà Atlantico con l'Azores Rallye per un grandissimo spettacolo.

INFORMAZIONI
FIA European Rally Championship round 1/8*
21-23 marzo
Ponta Delgada, São Miguel, Azzorre
PS: 15
Distanza: 223,93km
Fondo: terra
Precedenti ERC: 6 (2013-2018)
Campionati: FIA ERC1 Junior Championship, FIA ERC3 Junior Championship, ERC2, ERC3, FIA European Rally Championship Team, ERC Nations’ Cup, ERC Ladies’ Trophy

Albo d'oro:
2018: Alexey Lukyanuk/Alexey Arnautov (Ford Fiesta R5)
2017: Bruno Magalhães/Hugo Magalhães (ŠKODA Fabia R5)
2016: Ricardo Moura/António Costa (Ford Fiesta R5)
2015: Craig Breen/Scott Martin (Peugeot 208 T16)
2014: Bernardo Sousa/Hugo Magalhães (Ford Fiesta RRC)

Presentazione
La stagione 2019 del FIA European Rally Championship comincia il weekend del 21-23 marzo con l'Azores Rallye ricco di auto, Campioni nazionali ed internazionali, volti noti e giovani dell'ERC Junior. Alcune PS andranno anche in diretta video per una grande apertura dell'annata.

La gara
Con base nell'isola di São Miguel, nell'arcipelago atlantico portoghese, l'evento ha festeggiato la 50a edizione nel 2015. Lo scenario resta mozzafiato e la gara ricca di azione lungo i percorsi stretti e tortuosi spesso ricoperti di sabbia. Le strade sono larghe tanto quanto una vettura, per cui il margine di errore resta minimo. Non mancherà la splendida PS "Sete Cidades", lungo il cratere di un vulcano estinto. Un altro fattore da tenere in considerazione sarà il meteo, spesso imprevedibile con gli scrosci di pioggia a spezzare le giornate assolate.

Novità del 2019
Sono stati apportati alcuni cambiamenti al percorso come la Mediana Remédios della Tappa 1. Fisso l'appuntamento del City Show a Ponta Delgada mercoledì sera.

Fra i vari cambiamenti ci sono anche quelli delle Classe ERC Junior: l'Under 28 ora è ERC1 Junior, l'U27 è ERC3 Junior (sempre supportata da Pirelli). In ERC2 potrano prendere punti anche R4-K ed RGT, mentre il Rally Hungary sarà il gran finale a novembre.

Altri punti chiave
*Iscritte 21 R5 con Citroën, Ford, Hyundai, ŠKODA e Volkswagen
*Debutto nell'ERC per Citroën C3 R5 e Volkswagen Polo GTI R5
*Alexey Lukyanuk difende il titolo FIA ERC come solo altri tre hanno fatto prima di lui
*Il bi-Campione ERC Junior Marijan Griebel torna in azione con la Polo della BRR
*18 sono i piloti ERC Junior con 8 debuttanti
*Presenti Campioni nazionali di Repubblica Ceca, Germania, Ungheria, Polonia e Portogallo
*5 i team in lizza per la ERC Nations’ Cup
*In palio anche il titolo per i Team del FIA European Rally Championship
*In ERC2 occhio alla lotta tra Juan Carlos Alonso, Luís Pimentel e Sergei Remennik
*Ci saranno anche diversi piloti della serie portoghese come Bruno Magalhães, Ricardo Moura e Bernardo Sousa

Le parole dei protagonisti
ERC1: Alexey Lukyanuk (Russia), Saintéloc Junior Team, Citroën C3 R5: “L'atmosfera alle Azzorre è fantastica e sono sempre felice di andare là prima. Avremo diversi cambiamenti nelle PS, ma sono contento di vedere nuove strade di quest'isola. Non posso dire di essere tranquillo al 100%, ma sono calmo e fiduciosodi poter fare bene e ottenere un buon risultato

ERC2: Sergey Remennik (Russia), Russian Performance Motorsport, Mitsubishi Lancer E10: “Prima di farla avevo sempre sognato la Sete Cidades. L'arcipelago delle Azzorre e l'isola di São Miguel sono i più belli del mondo come posti tropicali, uno dei migliori dove vivere. E' la terza volta che correrò questo evento e con me avrò un nuovo navigatore, dato che Mark Rozin sarà impegnato con il suo lavoro principale. Proseguirò con Martin Danilova, co-pilota molto professionale".

ERC3: Steve Røkland (Norvegia), Ford Fiesta R2T: “Il rally delle Azzorre è fantastico, l'ho già fatto due volte. Sono salito sul podio nel 2016 e spero di ottenere un buon risultato anche con la Ford Fiesta. Non l'ho ancora provata, ma lo farò il lunedì prima della gara, sembra comunque forte. L'ERC è sempre bellissimo con tanti piloti forti".

L'idolo locale: Bruno Magalhães (Portogallo), Team Hyundai Portugal, i20 R5: "Prima di tutto ci troviamo in un posto bellissimo, non è facile trovarne uno così nel mondo. Le PS sono particolari, molto impegnative, ma parte della sfida sarà anche data dal tempo, mutevole rapidamente. Per vincere alle Azzorre bisogna essere molto veloci fin da subito, perdere 20" nei primi km significa non poter recuperarli perché di fatto è una gara sprint".

Vincitore del passato: Craig Breen (2015): “Probabilmente non c’è nulla di più spettacolare della Sete Cidades. Guidare attorno al lago nel vulcano è una esperienza incredibile e nel finale è come essere nella giungla. E’ un bel rally che piace tanto anche ai fan, con percorsi più brevi e altrettanto belli. Una bella sfida ed esperienza, nonché come gara da vincere. Spero di tornarci”.

Testa a testa: Lukyanuk vs Griebel
Alexey Lukyanuk se la vedrà con Marijan Griebel all'Azores Rallye. Dopo due titoli Junior nell'ERC, il tedesco si è laureato Campione nel 2018 in Germania e ora torna al volante della nuova Volkswagen Polo GTI R5, mentre il russo ha firmato con la Saintéloc per salire sulla Citroën C3 R5 dopo aver guidato la Ford Fiesta R5 della H-Racing in passato. Per Lukyanuk ci sono tre gare e una vittoria alle Azzorre, mentre Griebel l'ha fatto 5 volte con 4 auto diverse.

Occhio a: Chris Ingram
Chris Ingram alle Azzorre ha vinto in ERC Junior Under 27 nel 2017 e in ERC Junior Under 28 nel 2018, dunque quest'anno sarà fra i favoriti per il successo assoluto.

Come seguire la gara
In TV e online: Diretta di 7 PS su RTP Açores, FIAERC.it e Facebook. Highlight della giornata su Eurosport e YouTube. Aggiornamenti video su FIAERC.it
ERC Radio: diretta di tutte le PS dalle prove e dal parco assistenza. Disponibile su FIAERC.it e tramite la App ERC.
Social media: seguite l'ERC sulle pagine ufficiali Facebook, Instagram, Twitter

Non perdetevela!
7 PS, incluso il doppio passaggio sulla Sete Cidades di venerdì 22 marzo, verranno trasmesse su RTP Açores e sul sito ufficiale FIAERC.it, nonché i canali social. Diretta anche per il City Show di Ponta Delgada per mercoledì 20 marzo, mentre giovedì 21 i fan vedranno live la Coroa da Mata e la SuperSpeciale Marques, poi la Sete Cidades e nuovamente la Marques. Sabato visibile la Tronqueira, che è il gran finale con podio previsto in serata a Ponta Delgada.

La Top5:
1: Il record di vittorie appartiene a Fernando Peres, 7 volte primo alle Azzorre.
2: Ricardo Moura ha diversi titoli delle Azzorre in bacheca, con trionfo anche nel 2016 nell'ERC.
3: Nell'albo d'oro ci sono anche piloti WRC come Craig Breen, Kris Meeke, Andreas Mikkelsen, Juha Kankkunen, Markko Märtin e Bruno Thiry.
4: L'arcipelago delle Azzorre è esattamente a metà strada tra Lisbona e New York.
5: Ribeira Grande, a nord di São Miguel, è perfetta per il surf con tanti eventi nazionali ed internazionali.

0
0