ERC

Kopecky al comando del Barum Rally di Zlín, grande lotta fra i piloti Junior

Kopecky al comando del Barum Rally di Zlín, grande lotta fra i piloti Junior
Di ERC

Il 17/08/2019 alle 21:37Aggiornato Il 17/08/2019 alle 22:23

Jan Kopecký è al comando del Barum Czech Rally Zlín, sesto round del FIA European Rally Championship, al termine di una Tappa 1 che lo ha visto combattere strenuamente contro Alexey Lukyanuk e Nikolay Gryazin, i quali però hanno avuto problemi nell'arco della giornata.

Alle spalle del pilota della ŠKODA Motorsport, che guida la nuova Fabia R5 Evo, ci sono le "vecchie" Fabia R5 di Chris Ingram (Toksport WRT) e Filip Mareš (ACCR Czech Rally Team), che sono in piena lotta per il titolo della Classe ERC1 Junior.

Gryazin (Sports Racing Technologies) aveva cominciato balzando al comando, ma una foratura gli ha fatto perdere oltre 2', lasciando la scena a Kopecký e Lukyanuk, fino a quando il concorrente della Saintéloc non è incappato anch'esso in una foratura, che però ha danneggiato la sospensione anteriore sinistra della sua Citroen C3 R5 costringendolo al ritiro.

In questo modo Ingram e Mareš si sono issati sul podio, con l'inglese e il ceco che hanno lottato per tutte le otto PS di oggi scambiandosi più volte la posizione. Nella "Semetín", Ingram ha ceduto il passo a Mareš per 9"2, rifacendosi prepotentemente nella PS9 portandosi alle spalle di Kopecký e al comando dell'ERC1 Junior per 3"8.

“E' stato un giorno fantastico - ha detto Ingram - Sono sempre andato bene in condizioni toste e Ross Whittock mi ha navigato benissimo. A volte sembrava che non stessimo andando così forte, invece eravamo dei missili! Anche nelle sezioni più complicate siamo stati bravi e quindi pensiamo a continuare così anche domani!"

Mareš resta ottimista nonostante la posizione persa: "E' stata una buona giornata e possiamo essere contenti in generale, ma ci sono cose che possiamo migliorare domani e spero che si possa fare di più!"

Václav Pech chiude la giornata quarto con la Ford Fiesta R5 dell'EuroOil – Invelt Team, seguito dalla Fabia R5 Evo di Tomáš Kostka (Kresta Racing), che ha sbagliato a montare gomme soft nel primo loop, trovandosi meglio al pomeriggio e arrivando a 12"5 da Pech.

Sesto abbiamo Marijan Griebel, autore di una rimonta dal decimo posto con la sua ŠKODA Fabia R5, inseguito da Gryazin, che dopo la foratura è risalito al terzo posto in ERC1 Junior, superando Jaromír Tarabus (Agrorodeo) e Simon Wagner dopo una bella lotta.

Łukasz Habaj completa la Tappa al decimo posto nonostante un albero colpito nella "Semetín" e aiutato anche dal ritiro di Lukyanuk nella bagarre per il titolo ERC assoluto.

Tomáš Pospíšilík (BTH Import Stal Rally Team) - visto in ERC Junior con una ŠKODA Fabia R2 nel 2014 - debutta in ERC1 Junior con la Top5 davanti a Mattias Adielsson (Sweden National Team) e Miko Marczyk (ŠKODA Polska Motorsport), che hanno avuto guai tra forature e malfunzionamento dello sterzo (lo svedese), e incidente (il polacco) nella "Kostelany 1".

Andrea Nucita (Loran SRL) è al primo posto in ERC2 ed Abarth Rally Cup, mentre Efrén Llarena (Rallye Team Spain) mantiene vive le speranze di successo in ERC3 Junior prendendosi il primato in categoria ed ERC3 per 7"8 su Jean-Baptiste Franceschi.

0
0