Eurosport

Chiude la pista di kart dove debuttò Michael Schumacher: sorgerà una miniera di carbone

Chiude la pista di kart dove debuttò Michael Schumacher: sorgerà una miniera di carbone

Il 10/01/2018 alle 17:11Aggiornato Il 10/01/2018 alle 17:57

Il kartodromo di Kerpen chiude i battenti: il terreno su cui sorge la pista dove Michael Schumacher ha mosso i primi passi nel mondo dei motori è stato acquistato da una compagnia mineraria per l'estrazione del carbone.

Il circuito di kart dove che ha visto muovere i primi passi dell'ex campione del mondo di Formula 1 con la Ferrari, Michael Schumacher, e dell'attuale pilota della Rossa, Sebastian Vettel, chiuderà i battenti nel 2020 per essere riconvertito a zona di estrazione mineraria.

A nulla sono valsi gli sforzi per trovare una nuova casa alla pista di Kerpen-Manheim vicino a Colonia, dove oltre a Schumacher, anche suo fratello Ralf ha iniziato la sua carriera nel motorsport. Il terreno sotto la pista, due terzi dei quali è di proprietà di Michael Schumacher, dovrebbe essere utilizzato per l'estrazione di carbone da parte di una compagnia mineraria.

"Non ci sarà una nuova pista di go-kart", ha detto il fratello più giovane del Schumacher, Ralf, anche lui ex driver di Formula 1, al quotidiano de Colonia Express. "E' una vergogna che una tradizione e una opportunità per giovani di successo stia per morire", ha aggiunto.

Video - Cina 2006, l'ultima epica vittoria di Michael Schumacher

00:01
0
0