Getty Images

Emergenza Coronavirus: la McLaren produttrice di respiratori in Gran Bretagna

Emergenza Coronavirus: la McLaren produttrice di respiratori in Gran Bretagna

Il 20/03/2020 alle 18:49Aggiornato Il 20/03/2020 alle 18:50

Dal nostro partner OAsport.it

La McLaren come la Ferrari? Sembrerebbe proprio di sì. L'azienda di Woking, celebre marchio del Mondiale di F1, ha risposto presente all'appello del Premier britannico Boris Johnson, che nei giorni scorsi aveva chiesto ai brand britannici più qualificati in fatto di tecnologia di riconvertire alcuni loro settori alla produzione di macchinari per la respirazione artificiale. Vista l'emergenza Coronavirus, la necessità di queste apparecchiature si fa impellente come rivelato dal Financial Times.

L'esempio della Ferrari

Pertanto saranno tre i consorzi a occuparsi di ciò: Meggitt (settore aerospaziale), Nissan e appunto McLaren (settore automobilistico). L'iniziativa nasce dal fatto che la Gran Bretagna importa gran parte dei ventilatori non avendo produttori nazionali. La crescita dei contagiati e dei decessi Oltremanica richiede un aumento sensibile di queste apparecchiature e pertanto la citata McLaren seguirà l'esempio della Ferrari da questo punto di vista.

Video - Lo sport in casa al tempo del Coronavirus con le voci di Eurosport!

02:01