Getty Images

Hamilton mostruoso! Doppietta Mercedes, davanti alle Ferrari di Vettel e Raikkonen

Hamilton mostruoso! Doppietta Mercedes, davanti alle Ferrari di Vettel e Raikkonen
Di Eurosport

Il 24/11/2018 alle 15:04Aggiornato Il 24/11/2018 alle 19:05

Ultima qualifica della stagione ed ennesima pole position di Lewis Hamilton. L'inglese è semplicemente il migliore e domani sarà davanti a tutti. Un giro terrificante, epico, semplicemente mostruoso. Mercedes in gran forma ad Abu Dhabi, con Valtter Bottas secondo. Terzo Vettel davanti a Raikkonen, poi Ricciardo che batte Verstappen.

Che aggettivi dare ancora? Ormai non ci sono più parole per descrivere il talento di un fenomeno incredibile. Lewis Hamilton conquista l'ennesima pole stagionale al termine di un giro ai confini dell'epico. L'inglese fa ancora qualcosa di pazzesco, soprattutto nell'ultimo settore, dove il campione del mondo rifila mezzo secondo a tutti. Nel tramonto di Abu Dhabi Lewis si dimostra ancora il migliore ed è autore del giro assolutamente perfetto. Un alieno, un supereroe venuto sulla terra per annientare la concorrenza. Sono ben 11 le pole di quest'anno, contro le 10 di tutti gli altri big messi insieme. Batte quindi tutto il resto del mondo.

La Mercedes domina negli Emirati. Bottas è secondo, le Ferrari dietro. Un dato statistico: sono 51 le prime file delle vetture della Stella conquistate nell'era power unit. Un dominio incredibile, destinato ad aumentare. La Rossa è comunque competitiva, ma Vettel e Raikkonen non vanno oltre la seconda fila.

Dietro Ricciardo batte Verstappen. La Red Bull combatte anche in qualifica quasi alla pari degli altri due top team. La pole degli altri è di un buon Grosjean, poi Leclerc, Ocon e Hulkenberg. Domani sarà grande lotta: non c'è più nulla in palio, ci sarà da diverstirsi.

I 5 momenti della qualifica

- Pronti via e Vettel fa subito un gran tempo e si porta in testa. Bottas dopo qualche tentativo piazza il giro giusto ed è secondo davanti a Hamilton. Quarto un super Ocon, poi Raikkonen, Ricciardo, Leclerc e Verstappen. Dietro è guerra: con il sole che tramonta la pista migliora minuto dopo minuto. A rimanere fuori sono: Hartley, Gasly, Vandoorne, Sirotkin e Stroll.

- Nel Q2 Hamilton fa vedere tutto il suo valore con un giro stratosferico: con le ultrasoft (quindi non la mescola migliore) l'inglese fa il record della pista, rifilando sette decimi al compagno e un secondo alle Ferrari. Tutti i big e le Force India provano a qualificarsi con le ultrasoft, mentre gli altri con hypersoft. Ma i distacchi rispetto agli esclusi sono minimi e tutti sono costretti a ritornare in pista. Solo Verstappen però ha bisogno di chiudere il giro con le hyper, gli altri big frenano e domani partiranno con le ultra.

- Nelle retrovie solita bagarre per qualificarsi. Non si qualificano per l'ultimo Q3 della stagione: Sainz, Ericsson, Magnussen, Perez, Alonso

- Q3 che inizia col botto: primo Hamilton che fa ancora il nuovo record della pista, ma con le hypersoft il suo vantaggio non è così elevato e Vettel è secondo a 57 millesimi. Sono tutti vicini: terzo Bottas a un decimo, poi Ricciardo, Raikkonen e Verstappen.

- Nel giro finale Hamilton non si risparmia e migliora ancora. Bravo Bottas a mettersi subito dietro. Per le Ferrari è seconda fila.

La statistica chiave

21 - In tutte, ma proprio tutte le qualifiche di questa stagione Alonso si è qualificato più avanti rispetto a Vandoorne. Questa cosa non accadeva addirittura dal 2008, sempre con Alonso in Renault nei confronti di Piquet.

Il tweet da non perdere

Il migliore

Lewis HAMILTON: Senza parole. Ha vinto tutto, non c'è più nulla in ballo, ma lui ha ancora la voglia di andare oltre ogni limiti e di annientare nettamente la concorrenza.

Il peggiore

Kevin MAGNUSSEN : Oggi è lui quello che prende maggiore paga rispetto al compagno di squadra. Grosjean conquista la pole degli altri, il danese invece è eliminato nel Q2 e distante una vita rispetto al francese.


Video - Dal Mondiale di Raikkonen, alla sfida thrilling Massa-Hamilton: tutti gli aneddoti del GP di Brasile

01:52
0
0