Getty Images

Hamilton: "Un privilegio per me guidare questa macchina", Vettel: "Spero di divertirmi"

Hamilton: "Un privilegio per me guidare questa macchina", Vettel: "Spero di divertirmi"

Il 24/11/2018 alle 18:59Aggiornato Il 24/11/2018 alle 19:04

I commenti a caldo dei protagonisti della Formula 1 dopo le qualifiche del Gran Premio di Abu Dhabi, dove Hamilton ha raggiunto quota 83 pole in carriera.

Sebastian Vettel

" Mi sono goduto questa sessione. Nel Q1 eravamo molto vicini, nel Q2 Lewis ha fatto un giro pazzesco, ho pensato che sarebbe stato difficile. Mi sono avvicinato tanto nel Q3, ma loro dovevano avere margine nell'ultimo tentativo. Sono piuttosto fiducioso, la gara sarà lunga, dovrei divertirmi"
" Le parole con Hamilton? È una rivalità dura però c'è stato rispetto da entrambe le parti. La battaglia è in pista, ma fuori non vedo il motivo per cui non si debba parlare e scherzare l'uno con l'altro. Lui si è divertito più di me, però non vedo l'ora di salire sulla macchina per l'ultima volta quest'anno e sfidare i miei avversari, potendo dare tutto"

Video - Da Baku a Suzuka, i 6 errori di Sebastian Vettel che hanno rovinato il mondiale della Ferrari

00:55

Lewis Hamilton

" Di solito non dico mai se c'è un giro perfetto. Il primo tentativo non è stato spettacolare, c'era movimento nel posteriore. Nell'ultimo ho cercato di restare calmo all'inizio, ho 'ammazzato' tutti nell'ultimo settore, ho dato il massimo. So che Valtteri ha fatto un ottimo lavoro e Seb ha spinto tantissimo. È un piacere confrontarmi con piloti così. È stata una qualifica emozionante per me perché era l'ultima, le montagne russe che ho attraversato con questa macchina mi hanno fatto avvicinare a questa auto più di qualunque altra in passato. È stato un vero privilegio poter lavorare con questa macchina e questo team"

Video - Le prossime sfide di Lewis Hamilton, tutti i record che l'inglese può ancora battere

01:19

Valtteri Bottas

" Il mio obiettivo era la pole, non sono riuscito a ripetere il risultato dello scorso anno. Cercheremo di fare una doppietta anche in gara, sarebbe l'ideale. La differenza nel settore finale? Sì, credo di aver perso tempo alla curva 17-18. È difficile azzeccare perfettamente quel tratto. C'era la possibilità di battere Hamilton, ma ha fatto un lavoro migliore"

Video - Dal tremendo incidente del 2011 alla Williams, la favola a lieto fine di Robert Kubica

01:49
0
0