Getty Images

Max Verstappen al comando delle prime libere, Mercedes e Ferrari attardate

Max Verstappen al comando delle prime libere, Mercedes e Ferrari attardate

Il 23/11/2018 alle 11:59

Dal nostro partner OASport.it

Doppietta Red Bull nelle prove libere 1 del GP degli Emirati Arabi Uniti, ultima tappa del Mondiale F1. Sul circuito di Yas Marina ad Abu Dhabi, le due Lattine riescono a precedere tutti gli avversari e fanno capire di poter essere un serio pretendente per la vittoria di domenica anche se va annotato che questa sessione, corsa sotto il sole, è abbastanza interlocutoria visto che qualifiche e gara si disputeranno in prossimità del tramonto.

Pronto ruggito di Max Verstappen che, dopo il tamponamento subito a Interlagos quando si trovava al comando, ha subito voluto mettere le cose in chiaro e ha stampato un interessante 1:38.491 su gomma hypersoft, riuscendo così a precedere il compagno di squadra Daniel Ricciardo di quattro decimi abbondanti. Le monoposto del team austriaco hanno dato una sonora lezione a tutte le rivali, hanno interpretato al meglio il rendimento della mescola più morbida e hanno letto alla perfezione il layout del tracciato: l’olandese ha rifilato addirittura un secondo di distacco alle due Mercedes. Valtteri Bottas precede Lewis Hamilton di un decimo, il finlandese ha vinto la sua ultima gara proprio su questa pista e spera di ripetersi in questa occasione, il Campione del Mondo non demorde ed è sbarcato negli Emirati per ritoccare il suo record personale di trionfi.

Ferrari decisamente più attardate, le Rosse prendono due secondi di distacco dal leader a ulteriore dimostrazione di un finale di stagione davvero da dimenticare anche se c’è la speranza di un’inversione di rotta nel prosieguo del weekend. Kimi Raikkonen si trova in settima posizione appena davanti a Sebastian Vettel, la scuderia di Maranello ha faticato a prendere le misure di questo tracciato e le vetture non sembrano altamente performanti tanto che si sono dovute accomodare anche alle spalle di Esteban Ocon (Force India) e Kevin Magnussen (Haas). I migliori piloti hanno piazzato il tempo su gomme hypersoft e poi si sono concentrati sul passo gara con le altre due mescole ma avremo indicazioni più precise nella seconda sessione di prove libere in programma a partire dalle ore 14.00. In pista anche Antonio Giovinazzi sulla Sauber (16esimo a 3.1 secondi, Leclerc a riposo) e Robert Kubica sulla Wiliams che guiderà da titolare nella prossima stagione (20esimo a 4.5 secondi).

0
0