Getty Images

Le pagelle del GP D'Australia: Vettel e Ferrari da urlo, rinasce Alonso, disastro Haas

Le pagelle: Vettel e Ferrari da urlo, rinasce Alonso, disastro Haas

Il 25/03/2018 alle 09:50Aggiornato Il 25/03/2018 alle 12:26

Team perfetto, strategia vincente, tedesco affamato. Bene anche Raikkonen. Hamilton imperfetto, mentre Alonso torna tra i migliori. Verstappen ancora una volta troppo esuberante: finisce ancora dietro a Ricciardo. Meccanici Haas allucinanti: rovina una gran gara con due pit stop disastrosi. Vediamo insieme MIGLIORI e PEGGIORI della gara di Melbourne

Sebastian VETTEL 10 - Come i cannibali. Sente il profumo di carne britannica e azzanna nell'unico momento disponibile. Intuito, rapiditá d'esecuzione, resistenza mentale. Strategia del team (voto 10) premiata da un vero fuoriclasse. 100esima volta sul podio in carriera: quarto della storia a tagliare questo traguardo. Vittoria che dá fiducia e morale. Avanti così.

Fernando ALONSO 8,5 - Rivederlo ad alti livelli fa sempre piacere. McLaren finalmente all'altezza. Capisce di potersi giocare un piazzamento importante e mostra gli artigli. Resistenza da fenomeno, con una macchina inferiore rispetto alla Red Bull di Verstappen. Un quinto posto che sicuramente gli dará entusiasmo e spinta per le prossime gare. Alonso is back.

Kimi RAIKKONEN 8 - Qualifica davanti a Vettel, partenza ottima, podio conquistato con caparbietá. Respinge Ricciardo e "paga" solamente la diversa strategia Ferrari. Sembra un Kimi convinto, un Kimi diverso, un Kimi che può davvero dare una mano alla squadra e al compagno tedesco.

Lewis HAMILTON 7 - Non gli ha portato bene la spavalderia palesata nel post qualifiche. Veloce in avvio, sfortunato con la safety car, ma poi anche impreciso in un paio di frenate e non brillante nella gestione gomme. Un secondo posto che, visto l'andamento della gara, in ogni caso conferma le sensazioni: resta l'uomo da battere. Diciamo che, peró, abbiamo visto Hamilton nettamente migliori. Lui punta sempre alla perfezione. Perfezione che oggi non si è vista.

Max VERSTAPPEN 5 - Continua con i soliti errorini che ne condizionano le prestazioni. Testacoda che gli costa punti e sicurezze. Il compagno di squadra Ricciardo (voto 7,5) gli arriva ancora una volta davanti. Il team ha puntato tutto su di lui, che adesso deve darsi una mossa. Non si resta potenziali fenomeni per sempre.

Valtteri BOTTAS 4,5 - Imbarazzante in qualifica, anonimo in gara. Male male la seconda guida Mercedes. Un ottavo posto senza alcun guizzo. Non un gran biglietto da visita in quella che inizia come la sua ultima stagione di contratto con la scuderia tedesca.

I meccanici del Team HAAS 4 - Vanno fatti due discorsi distinti. La scuderia statunitense, tra qualifiche e prima parte di gara si è rivelata la vera sorpresa in questo primo GP della stagione. Ma ai due pit stop succede qualcosa di imbarazzante. Sbagliati i cambi gomme sia di Grosjean che di Magnussen: ritirati per problemi tecnici entrambi. Un disastro nell'arco di due soli giri.

0
0