Getty Images

Raikkonen si sfoga nel team radio: “Vettel non si è ancora fermato? Non fregatemi in questo modo"

Raikkonen si sfoga nel team radio: “Vettel non si è ancora fermato? Non fregatemi in  questo modo"

Il 28/03/2018 alle 14:20

Dal nostro partner OAsport.it

Lo si era capito fin dal venerdì delle prove libere del GP d’Australia 2018 che Kimi Raikkonen era particolarmente carico in questo primo weekend del Mondiale di Formula Uno. La seconda posizione nelle qualifiche e l’ottimo primo stint di gara, alle spalle di Lewis Hamilton e non troppo distante dal campione britannico della Mercedes, stavano confermando ciò. Poi la Virtual Safety Car e la strategia alternativa di Sebastian Vettel hanno rimescolato le carte ed il finlandese si è ritrovato terzo.

Scintille nel team radio

Un’evoluzione che, a leggere le comunicazioni via radio pubblicate da Liberty Media, non era affatto chiara all’alfiere di Maranello. Al giro n.23, infatti, il nuovo ingegnere di pista Carlo Santi ha chiesto all’iridato del 2007 di aumentare il suo ritmo:

" Dobbiamo essere più veloci Kimi, Seb sta girando in 1’28″5, mentre tu sei sull’1’28″7" "

il messaggio del tecnico ferrarista. La risposta di Raikkonen non si è fatta attendere: “Ma lui si è fermato o no?, chiede il finnico. Una volta compreso che ancora era in pista, la replica seccata del pilota non lascia spazio ad interpretazioni:

" Mi avete detto poco fa che siamo in una situazione tranquilla, non fottetemi in questo modo!"

A quanto pare, il finlandese temeva un undercut del compagno di squadra quando in realtà stava prolungando il proprio stint. Desta sensazione che non ne fosse informato. Tuttavia, a conti fatti, senza l’intervento della V.S.C. sarebbe stata quella di Raikkonen la strategia migliore, perché il suo ritardo da Sebastian era di 17″ ed il tedesco avrebbe dovuto impiegare più di 20″ per rientrare ai box e cambiare gli pneumatici. Tuttavia il pilota, memore anche delle vicende di Montecarlo dell’anno scorso, ha voluto esprimere con forza la propria posizione.

giandomenico.tiseo@oasport.it

0
0