Getty Images

Vettel: "Non c'è da preoccuparsi. La SF71H? Si chiama Loria"

Vettel: "Non c'è da preoccuparsi. La SF71H? Si chiama Loria"

Il 23/03/2018 alle 09:45Aggiornato Il 23/03/2018 alle 09:46

Dal nostro partner OAsport.it

Sebastian Vettel ha chiuso la prima giornata del GP d’Australia con il quinto tempo. "Il lavoro è stato un po’ noioso oggi, come ogni venerdì", ha commentato ai microfoni di Sky Sport.

" Abbiamo provato a cambiare il bilanciamento perché non mi sentivo molto a mio agio, ma non c’è da preoccuparsi"

Vettel è quindi fiducioso:

" Sembriamo vicini ed è una bella notizia, ma dobbiamo migliorare. Credo sia difficile a inizio stagione dire dove siamo, solo dopo un paio di gare sai quanto migliori. Adesso è tutto nuovo"

Seb ha poi scherzato sul nome della sua monoposto:

" Si chiama Loria. Abbiamo inventato un nome nuovo, magari se faremo molto bene allora ci saranno delle bambine in Italia che avranno questo nome. Ogni anno ci mettiamo insieme e cerchiamo di trovare qualcosa di divertente. C’è un piccolo motivo dietro ma è solo l’inizio della storia. Magari aggiungeremo una lettera a fine anno…"

Kimi Raikkonen è stato il migliore in casa Ferrari dopo la prima giornata di prove libere del GP d’Australia. Il finlandese ha infatti chiuso al quarto posto a due decimi da Lewis Hamilton ma in linea con Valtteri Bottas. "È andata piuttosto bene", ha commentato a Sky Sport.

" È stato un po’ come fare i test ma nel weekend di gara"
" Abbiamo avuto parecchie cose da mettere a posto nel modo giusto, ponendoci molte domande su quale soluzione adottare. È normale a inizio anno per capire quale strada percorrere. È sempre difficile trovare l’assetto giusto, ci sono cose da migliorare ma la strada è giusta. L’inizio non è stato troppo negativo. Cercheremo di migliorare per domani anche se non sappiamo quali saranno le condizioni meteo"

alessandro.tarallo@oasport.it

0
0