Getty Images

Hamilton imbattibile a Melbourne! Mercedes in prima fila, Ferrari e Vettel ancora lontani

Hamilton imbattibile a Melbourne! Mercedes in prima fila, Ferrari e Vettel ancora lontani

Il 16/03/2019 alle 08:04Aggiornato Il 16/03/2019 alle 08:32

Nonostante i test invernali non brillanti, quando conta la Mercedes torna a comandare. A Melbourne la W10 impressiona enormemente, con Hamilton e Bottas che conquistano la prima fila, infliggendo distacchi importanti alla Ferrari. Terzo Sebastian Vettel a 7 decimi, quinto Leclerc battuto anche da Verstappen. Insomma, non sembra cambiato nulla: la Ferrari è ancora lontana.

Doveva essere un nuovo inizio, doveva cominciare un nuovo ciclo, doveva iniziare la nuova era, targato Rosso Ferrari. E invece è sempre tutto uguale, tutto come prima.

Dopo dei test complicati, o forse solo di facciata, la Mercedes continua a fare paura a Melbourne conquistando tutta la prima fila e infliggendo distacchi elevatissimi a tutti gli avversari, Ferrari compresa.

Lewis Hamilton si porta a casa l'84ma pole position della carriera, l'ottava qui in Australia. L'inglese è semplicemente il più forte di tutti, anche del buon Valtteri Bottas che nel Q3 mette in seria difficoltà il campione del mondo. Ma oltre alla perfomance di Lewis, è proprio la vettura tedesca che sorprende e lascia senza parole: impressionante lo strapotere della vettura che, per gli addetti ai lavori, sembrava non essere così competitiva come quella dello scorso anno.

Lewis Hamilton logra la primera pole de la temporada

Lewis Hamilton logra la primera pole de la temporadaGetty Images

La Ferrari arranca. Un dato: la W10 abbassa il tempo dello scorso anno di quasi 7 decimi, Sebastian Vettel terzo invece non riesce a battere nemmeno il crono di Hamilton della pole del 2018. Un divario enorme, un miglioramento mostruoso quindi della Mercedes rispetto allo scorso anno e ai test di Barcellona. Seb almeno è terzo, Leclerc viene pure battuto dal buon Verstappen. Sesta e settima la Haas, poi l'ottimo Norris. Chiude la top ten Raikkonen e Perez. C'è poco da dire e tanto da lavorare: su questa pista spesso accade di tutto, ma domani sarà durissima per la Ferrari.

Classifica e griglia di partenza

POSIZIONE PILOTA TEAM DISTACCHI
1 Lewis Hamilton Mercedes -
2 Valtteri Bottas Mercedes +0.112
3 Sebastian Vettel Ferrari +0.704
4 Max Verstappen Red Bull +0.834
5 Charles LeClerc Ferrari +0.956
6 Romain Grosjean Haas +1.340
7 Kevin Magnussen Haas +1.613
8 Lando Norris McLaren +1.818
9 Kimi Raikkonen Alfa Romeo +1.828
10 Sergio Perez Racing Point +2.295

I 5 momenti chiave della qualifica

- Tutti in pista con la gomma più morbida tranne la Ferrari, che prova a qualificarsi per il Q2 con gomma media, tenendosi la mescola più performante per dopo. L'azzardo riesce a Vettel, non a Leclerc, costretto a tornare in pista nel finale con gomma rossa. Il monegasco fa il miglior tempo.

- Dietro succede di tutto, anche perché la pista migliora di minuto in minuto. Alla fine a rimanere esclusi sono Stroll, Gasly, Carlos Sainz e le Williams. Molto male lo spagnolo che le prende dal debuttante Norris, sorpresa anche l'eliminazione della Red Bull, che aveva sorpreso nei test invernali. Comunque i distacchi sono veramente minimi.

- Distacchi risicatissimi anche nel Q2. Hamilton fa il record della pista, con la Mercedes che dimostra di averne di più di tutti. Leclerc recupera il treno di gomme perso in Q1 disputando solo un tentativo. Bene Verstappen terzo, superbo Norris che si qualifica nel Q3 al debutto con la McLaren. Bene Raikkonen. Eliminati: Hulkenberg, Ricciardo, Albon, Giovinazzi, Kvyat.

- Nel Q3 la Mercedes alza ancora il ritmo e fa veramente paura. E' però Bottas a sorprendere inizialmente, con Lewis a inseguire. La Ferrari invece distante oltre mezzo secondo, con Seb davanti a Charles.

- Ma nell'ultimo tentativo Hamilton rimette in ordine il tutto, piazzando il record della pista con un decimo di vantaggio su Bottas. Terzo sempre Vettel, Verstsappen batte Leclerc.

La statistica chiave

6 - Sono ben sei le pole position consecutive di Lewis Hamilton su questa pista, otto in carriera qui in Australia. Record assoluto. Nell'era power unit solo lui ha conquistato la prima posizione su questo tracciato.

Il tweet da non perdere

La dichiarazione

Sebastian VETTEL: "Congratulazioni a Lewis e alla Mercededs. Qualifiche difficili: ho fatto un errore nel Q2 che forse ha rovinato il Q3. Questa pista è particolare, per cui non bisogna preoccuparsi molto. Certo, pensavamo di essere più vicini ai rivali. La gara comunque è domani e abbiamo una macchina veloce. La Mercedes rimane la favorita".

Il migliore

MERCEDES: La pole di Hamilton è incredibile, ma oggi è proprio la Mercedes che impressiona qui a Melbourne. Giro super dell'inglese, grande qualifica di Bottas, la Ferrari lontana una vita.

Il peggiore

Pierre GASLY: Prendersela con la sciagurata Williams è troppo facile. Così diamo il premio di peggiore in pista a Pierre Gasly che, dopo uno spento venerdi di libere, non riesce nemmeno a qualificarsi per il Q2 con una Red Bull tutt'altro che a posto e, addirittura, inferiore alla Toro Rosso. La scuderia austriaca sbaglia strategia, rimanendo ai box nel finale con la pista che migliorava di minuto in minuto.

Il tabellino

ELIMINATI IN Q2: Hulkenberg, Ricciardo, Albon, Giovinazzi, Kvyat.

ELIMINATI IN Q1: Stroll, Gasly, Sainz, Russel, Kubica.

Video - Charles Leclerc, il giovane predestinato per un grande futuro in Ferrari

01:26
0
0