Getty Images

50 volte Sebastian Vettel! Vittoria e leadership. Dopo 14 anni la Ferrari torna a vincere a Montreal

50 volte Vettel! Vittoria e leadership. Dopo 14 anni la Ferrari torna a vincere a Montreal
Di Eurosport

Il 10/06/2018 alle 21:47Aggiornato Il 10/06/2018 alle 22:39

Weekend leggendario per Sebastian Vettel e per la Ferrari: il tedesco riporta dopo 14 anni la Ferrari al successo sul tracciato canadese. Seb, alla vittoria n° 50 in F1, domina dalla prima all’ultima curva e complice la gara complicata di Hamilton (solo 5°), rimonta 15 punti all’inglese e torna leader del mondiale. Completano il podio Bottas e Verstappen. Raikkonen 6°

Dopo un periodo di appannamento Sebastian Vettel torna alla vittoria. Un successo perfetto, ottenuto dopo una qualifica stupenda e una gara condotta dal primo all'ultimo giro. Il tedesco parte bene, si prende margine sugli avversari, amministra il vantaggio e trionfa davanti a Bottas e Verstappen.

Sono 50 vittorie in carriera. Vettel entra nell'elite dei più vincenti di questo sport, insieme a Schumacher, Hamilton e Alain Prost. Il quattro volte campione del mondo ritrova il successo in Canada, pista quasi sempre terra di trionfi per Hamilton. L'inglese invece questa volta fatica enormemente, lontano parente del fenomeno ammirato gli anni scorsi. Lewis chiude quinto, dietro anche a Ricciardo quarto.

Buon secondo posto di Valtteri Bottas, che però non riesce mai ad attaccare Seb davanti. Chiude il podio Verstappen, che batte per tutto il weekend l'uomo del momento Daniel Ricciardo. Come detto, quinto uno spento Hamilton, davanti all'ennesima gara negativa di Raikkonen.

Seb torna in testa alla generale. Un segnale importante per il mondiale, con la Ferrari che archivia un periodo difficile e sfortunato, e si riporta davanti a tutti. La Rossa dimostra di essere migliorata notevolmente in qualifica, mentre in gara, come sempre, dipende dalle piste. C'è comunque grande lotta tra Seb e Lewis. Ogni weekend farà storia a sé.

I 5 momenti della gara

- Pronti via e davanti non succede nulla, solo Ricciardo passa Raikkonen e sale al quinto posto. Dietro brutto contatto tra Stroll e Hartley: i due vanno a muro e terminano la gara. Safety car in pista.

- Dopo tre giri di SC si riparte. Vettel vola e fa tempi inarrivabili per tutti, Hamilton invece si lamenta del motore nel team radio, rilevando poca potenza. Cominciano i pit e i primi ad entrare sono Verstappen e Hamilton, che anticipa molto la sosta. L'inglese è abbastanza lento in uscita e perde terreno, quando pitta Ricciardo lo sorpassa. Vettel, Bottas e Raikkonen, per ora, proseguono. La Hypersoft non ha fatto la differenza in questa fase rispetto alla Ultrasoft.

- I primi tre davanti proseguono con un grande ritmo. Vettel è sempre il più veloce in pista, mentre Raikkonen rimane fuori e guadagna terreno su Hamilton sesto, che non riesce a stare al passo delle Red Bull. Il primo ad entrare è Kimi, che esce però subito dietro a Hamilton. Successivamente tocca a Bottas e Vettel, che pittano a metà corsa. La classifica quindi prosegue senza scossoni: Vettel, Bottas, Verstappen, Ricciardo, Hamilton e Raikkonen. Settimo Hulkenberg, poi Sainz, Ocon e Leclerc che è in zona punti.

Vettel tiene la testa sempre con circa 5 secondi di vantaggio su Bottas. Raikkonen non riesce ad avvicinarsi a Hamilton, che invece prova ad attaccare Ricciardo, senza successo. Gara anonima per Lewis e Kimi, lontani praticamente 15 secondi dai compagni di squadra.

- Vettel vince in Canada e torna leader del mondiale con un solo punto di vantaggio su Hamilton. Secondo Bottas, terzo Verstappen.

La statistica chiave

La Ferrari torna a vincere in Canada dopo un digiuno di 14 anni. L'ultimo successo Rosso era di Schumacher nel 2004. 50 vittorie in carriera per Seb.

Il tweet da non perdere

Il migliore

Sebastian VETTEL: Gara a dir poco perfetta. Parte bene e rimane in testa, aspetta il pit di Bottas per poi entrare anche lui ai box. Amministra come meglio non può il vantaggio sugli avversari e trionfa in Canada. Grazie alla gara anonima di Hamilton si ritrova in testa al mondiale.

Il peggiore

Marcus ERICSSON : LeClerc ha preso il ritmo di questa F1 e va ancora a punti, lui invece è lontanissimo, quattordicesimo a oltre 45 secondi dal compagno di squadra. Passano gli anni ma rimane uno dei più scarsi del Circus.

0
0