Getty Images

Verstappen: “Non cambierò il mio stile di guida. Hamilton? Semplice dare la colpa al più giovane"

Verstappen: “Non cambierò il mio stile di guida. Hamilton? Semplice dare la colpa al più giovane"

Il 12/04/2018 alle 10:14

Dal nostro partner OAsport.it

Max Verstappen ha parlato in conferenza stampa prima del GP di Cina. Il pilota olandese non ha cominciato la stagione nel migliore dei modi, reduce da un fine settimana in Bahrein particolarmente disastroso. Max, però, non ha perso fiducia. “La macchina è molto veloce. In qualifica perdiamo un pochino a livello di velocità di punta e prestazione, ma quando questi fattori contano meno, ovvero in gara, i valori si riequilibrano. Ero fiducioso di recuperare, di poter lottare per il podio. Qui sono pronto per ripartire. Abbiamo un buon pacchetto e ci sono cose promettenti in arrivo“.

La gara in Bahrein si è conclusa per via di un incidente con Hamilton.

" Sono le corse. A volte vanno in tuo favore, altre no. Si può dire quello che si vuole, credo che sia stato un incidente normale, nulla di troppo rischioso. Solo che non è andato bene a me. In Messico la manovra aveva funzionato, stavolta non ci siamo dati spazio a sufficienza. Ma sono le gare."

Se sarà necessario parlerò con Lewis“, ha proseguito Verstappen. “Ma non penso di aver fatto nulla di sbagliato. Ho cercato di superare e ho preso un rischio calcolato. Non vedo perché dovrò modificare il mio stile di guida. Non capisco perché tutti siano così interessati a questo argomento“. A precisa domanda sulla frecciata di Hamilton nei suoi confronti, Max è stato chiaro:

" È semplice dare la colpa al pilota più giovane."

Il difficile avvio di stagione, in ogni caso, non cambierà il suo approccio al fine settimana. “È sempre importante andare a punti, ma noi siamo qua per andare sul podio o vincere. È quello che cercherò di fare anche questo weekend: per me non ci sarà alcun cambiamento“.

Infine, Verstappen ha commentato i problemi avuti dalla Red Bull in Bahrein. “I problemi principali li ha avuti Daniel (Ricciardo, ndr), simili a quelli che ebbi in Canada o nei test. È qualcosa che dobbiamo esaminare, sono cose che devono risolvere alla Renault e sicuramente lo stanno facendo al meglio delle loro forze. Non c’è nulla di cui preoccuparsi“.

alessandro.tarallo@oasport.it

0
0