Getty Images

Mercedes-Ferrari: che scintille. Wolff: "Incompetenti", Arrivabene: "Non sanno perdere"

Mercedes-Ferrari: che scintille. Wolff: "Incompetenti", Arrivabene: "Non sanno perdere"

Il 08/07/2018 alle 19:09Aggiornato Il 09/07/2018 alle 07:28

Dal nostro partner OAsport.it

Clima rovente dopo il GP di Gran Bretagna dove è successo davvero di tutto. La gara è stata condizionata dall’errore in partenza di Lewis Hamilton che è poi stato tamponato da Kimi Raikkonen: il finlandese è stato penalizzato di 10 secondi, il britannico ha dovuto rimontare dall’ultima posizione. Sebastian Vettel ha trionfato a Silverstone proprio davanti all’acerrimo rivale (ora distante otto punti in classifica generale) e al compagno di squadra ma le frecciate non sono mancate in un post gara infuocato.

Lewis Hamilton è, infatti, infuriato per quanto successo in pista ma il botta e risposta riguarda anche i piani alti delle due scuderie. Toto Wolff, team principal della Mercedes, avrebbe infatti parlato di volontarietà e incompetenza commentando il gesto di Raikkonen: secondo il numero 1 di Stoccarda, che riporta le parole di James Allison (ex direttore tecnico a Maranello).

Le parole di Allisson non sono state prese bene da Maurizio Arrivabene che non si è tirato indietro e ha risposto per le rime alla provocazione:

" Allison ha lavorato molti anni a Maranello e due lire da Maranello le ha portate via. Bisogna essere eleganti e saper perdere. Se vogliono insegnarci a essere dei gentleman, cominci lui per primo. Mi ha dato fastidio, incompetente a chi? Chi è lui per giudicare un pilota? Che vada a guardarsi le telemetrie: Hamilton è partito male e Raikkonen se l’è ritrovato addosso e c’è stato quel contatto. Se ha scherzato ci ridiamo sopra, altrimenti vale quello che ho detto."

Wolff ha poi scelto di correggere il tiro in una seconda dichiarazione rilasciata a Sky ribadendo la frustrazione ma smorzando i toni sulla malafede degli uomini di Maranello:

" E’ stancante quando succedono queste cose, è la seconda volta in tre gare che quelli della Ferrari rovinano la gara a pilota e squadra. Sono stati incidenti di gara, ma per due volte ci abbiamo rimesso noi, è seccante. In ogni caso di deliberato non c’era sicuramente nulla."

0
0