Getty Images

Leclerc e Vettel in coro: "Le Mercedes sono il team da battere questo week end"

Leclerc e Vettel in coro: "Le Mercedes sono il team da battere questo week end"

Il 12/07/2019 alle 20:51

Dal nostro partner OAsport.it

Charles Leclerc chiude al terzo posto il suo venerdì del Gran Premio di Gran Bretagna 2019 di Formula Uno con poco meno di due decimi di distacco dalla vetta detenuta da Valtteri Bottas, ma se da un lato è soddisfatto dalla sua Ferrari nel giro secco, non può dire lo stesso in ottica gara. Il gap nei confronti delle Mercedes, infatti, spaventa il giovane monegasco. “Per noi è stato un giorno complicato – ammette al sito it.motorsport.com – Abbiamo provato diverse cose. Nel complesso ritengo che la simulazione qualifiche non sia andata male, ma il nostro passo gara sì, abbiamo faticato molto. Più contento di Vettel riguardo a oggi? Forse costringo me stesso a fare un sorriso. Non è stata una grande giornata per il team in generale”.

Le idee dell’ex Alfa Romeo sono chiare. “Dobbiamo lavorare su quel punto e cercare di migliorare l’assetto per aiutare la gomma anteriore sinistra che soffre in maniera particolare. Speriamo di fare un passo avanti significativo nella FP3. Penso che la Mercedes abbia ben altro potenziale da mostrare“. Le gomme, quindi, sono il grande cruccio per il team di Maranello.

" Dopo il long run erano davvero in pessimo stato. Come ho detto, dobbiamo cercare di capire dove e come intervenire, anche se penso che le Mercedes siano il team da battere in questo fine settimana. Hanno confermato di esserlo avendo un grande passo gara"

Oggi la pista Silverstone presentava il nuovo manto stradale dopo le polemiche dell’anno scorso. “Il nuovo asfalto è molto liscio, forse un po’ troppo. Noi piloti non siamo mai contenti, ma il grip è incredibile e questo è buono, anche se preferisco un asfalto con qualche avvallamento in più, proprio com’era quello di dodici mesi fa”.

Vettel: "Mercedes avanti"

Non il venerdì che sognava Sebastian Vettel. Il ferrarista, dopo le mille vicissitudini del Gran Premio d’Austria confidava in un inizio di fine settimana di Silverstone decisamente migliore. Il suo quarto posto a quasi mezzo secondo da Valtteri Bottas non è certo da buttare, ma il divario di oltre due decimi nei confronti di Charles Leclerc non può certo fare sorridere l’ex Red Bull in questo primo scorcio di weekend del Gran Premio di Gran Bretagna. Le sue parole, riportate dal sito it.motorsport.com, confermano il morale non troppo alto dopo le prime due sessioni di prove libere odierne, ma il nativo di Heppenheim non perde mai la fiducia.

" Abbiamo avuto tanti alti e bassi nel pomeriggio, per varie ragioni. Abbiamo provato diverse cose, quindi non sono infastidito analizzando i tempi. Penso che se guardiamo al risultato nel suo complesso, possa essere soddisfacente, anche se non siamo stati lineari. La Mercedes sembra molto veloce ed è ovviamente la macchina da battere, quindi vedremo domani come si svilupperà la giornata"

Il lavoro si concentrerà su diversi aspetti. “Non abbiamo ancora trovato il giusto set-up, ma c’è ancora tempo per lavorare fino a domenica. Possiamo fare ancora qualcosa, sicuramente. Il venerdì offre sempre l’opportunità di provare alcune cose, anche se non tutte hanno funzionato, quindi dobbiamo scegliere le carte giuste per domani”.

I livelli in pista, inoltre, secondo Vettel non sono ancora ben definiti. “Non penso di avere una risposta precisa per il momento, perché le prove che abbiamo fatto oggi rendono difficile leggere la situazione. La Mercedes sembra decisamente forte mentre noi e la Red Bull siamo molto vicini”.

Silverstone si è presentata con un nuovo asfalto. Nonostante i tanti errori visti oggi, tuttavia, il ferrarista è positivo su questa nuova versione. “E’ diverso rispetto all’anno scorso, molto più liscio, con più grip, quindi guidare è diventato più divertente. Nel mio caso ho provato a spingere e ho perso la vettura, ma non ho sbagliato. Penso che sia parte del lavoro che dobbiamo provare a fare venerdì. La macchina era piuttosto nervosa, soprattutto con il vento. Ora dobbiamo capire cosa tenere e cose no tra quelle che abbiamo provato”.

Le parole di Hamilton

Una giornata non del tutto convincente, chiusa comunque al secondo posto nelle FP2 per Lewis Hamilton nel GP di Gran Bretagna. Sulla pista di casa di Silverstone il campione del mondo in carica ha concluso le libere alle spalle del compagno di squadra in Mercedes Valtteri Bottas. Queste le sue dichiarazioni nel post gara:

" È stata una giornata abbastanza ventosa, non la più facile possibile, ma siamo comunque là davanti e sembra che ci sarà battaglia. È sempre difficile dirlo dopo il primo giorno, le Ferrari sono di solito un po’ più lente il venerdì e poi riprendono il ritmo di sabato. La nuova superficie della pista è migliore sui rettilinei, specialmente tra la curva 4 e la curva 6, dove prima era piuttosto brutta. È ancora irregolare all’uscita della curva 7 e verso Copse, ma dopo è più scorrevole attraverso Maggotts e Becketts. L’asfalto è molto liscio, il che rende difficile far funzionare le gomme. Vanno dentro e fuori dalla finestra, e il vento non rende le cose semplici"

Il confronto con il compagno di team: “Stavo lottando con la parte posteriore e sono andato fuori alcune volte, Valtteri sembrava molto più a suo agio in macchina, quindi stiamo andando a scavare in profondità cercando di capire quale sia il problema e come possiamo risolverlo per domani

Video - La delusione di Leclerc: "Quella di Verstappen è stata una scorrettezza"

00:26

0
0