Getty Images

Sebastian Vettel precede di un soffio Verstappen e Leclerc, Hamilton sesto a 3 decimi

Sebastian Vettel precede di un soffio Verstappen e Leclerc, Hamilton sesto a 3 decimi

Il 07/09/2019 alle 13:06Aggiornato Il 07/09/2019 alle 13:59

Dal nostro partner OAsport.it

Sebastian Vettel , dopo un periodo non troppo entusiasmante del suo campionato, risponde al suo lanciatissimo compagno di scuderia e chiude al comando la terza sessione di prove libere del Gran Premio d’Italia 2019. Il tedesco, dopo il poco soddisfacente weekend di Spa-Francorchamps, cerca di scuotersi sulla pista di casa della scuderia di Maranello, stampando il miglior tempo davanti a Max Verstappen.

1:20.294. Questo è il tempo fatto segnare in questa terza sessione di prove libere da Sebastian Vettel che ha completato due tentativi consecutivi sfruttando la scia di Charles Leclerc che si è accontentato di un 1:20.403 a 109 millesimi, per una comoda terza posizione a braccetto con Valtteri Bottas (Mercedes). Sorprende, e non poco, il secondo posto di Max Verstappen. Su una pista nella quale la sua Red Bull, sulla carta, doveva correre in difesa, l’olandese ha centrato un ottimo 1:20.326 a 32 millesimi dalla vetta. Quinto tempo, anch’esso sorprendente, di Daniel Ricciardo (Renault) a 270 millesimi, con una RS19 che si dimostra in ottima forma sulla pista brianzola.

Sesta posizione per Lewis Hamilton (Mercedes) che, dopo aver impressionato sia sul passo gara sia con le gomme medie sul giro secco, ha segnato 1:20.595 con gomma soft a tre decimi dalla vetta, quindi settimo tempo per il tedesco Nico Hulkenberg (Renault) a 458, precedendo il thailandese Alexander Albon (Red Bull) ottavo a 533. Bel guizzo per Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo). Il padrone di casa si è issato in nona posizione a 587 millesimi da Vettel, mentre chiude la top ten il russo Daniil Kvyat (Toro Rosso) a 651 confermando quanto l’equilibrio regni sovrano a Monza, con distacchi veramente ridotti e la sensazione che non mancheranno le sorprese nel prosieguo del fine settimana.

Le qualifiche delle ore 15.00 vedranno le Ferrari favorite, ma non mancheranno i rivali agguerriti e pronti ad inserirsi nella battaglia, incominciando da Red Bull e Mercedes.

RIEPILOGO TEMPI FP3 GP ITALIA 2019 – F1

1 5 S. Vettel (B) Ferrari 1’20″294 13
2 33 M. Verstappen (B) Red Bull +00″032 1’20″326 11
3 77 V. Bottas (B) Mercedes +00″109 1’20″403 22
4 16 C. Leclerc (B) Ferrari +00″109 1’20″403 14
5 3 D. Ricciardo (B) Renault +00″270 1’20″564 11
6 44 L. Hamilton (B) Mercedes +00″301 1’20″595 21
7 27 N. Hulkenberg (B) Renault +00″458 1’20″752 13
8 23 A. Albon (B) Red Bull +00″533 1’20″827 15
9 99 A. Giovinazzi (B) Alfa Romeo +00″587 1’20″881 15
10 26 D. Kvyat (B) Toro Rosso +00″651 1’20″945 19
11 55 C. Sainz (B) McLaren +00″655 1’20″949 21
12 11 S. Perez (B) Racing Point +00″709 1’21″003 14
13 10 P. Gasly (B) Toro Rosso +00″779 1’21″073 20
14 4 L. Norris (B) McLaren +00″998 1’21″292 21
15 7 K. Raikkonen (B) Alfa Romeo +01″031 1’21″325 18
16 20 K. Magnussen (B) Haas +01″042 1’21″336 15
17 8 R. Grosjean (B) Haas +01″327 1’21″621 15
18 18 L. Stroll (B) Racing Point +01″498 1’21″792 16
19 63 G. Russell (B) Williams +02″080 1’22″374 20
20 88 R. Kubica (B) Williams +02″464 1’22″758 19

alessandro.passanti@oasport.it

Video - Da Vettel a Fangio: le 10 rimonte da leggenda nella Formula 1

01:52
0
0