Getty Images

Hamilton: "La Q3 è stata assurda: siamo costretti a sfruttare la scia quest'anno"

Hamilton: "La Q3 è stata assurda: siamo costretti a sfruttare la scia quest'anno"

Il 07/09/2019 alle 17:28Aggiornato Il 07/09/2019 alle 17:40

Dal nostro partner OAsport.it

Lewis Hamilton conclude le sue qualifiche del Gran Premio d’Italia 2019 di Formula Uno con un secondo posto che forse non si aspettava, al termine di un turno nel quale è successo tutto ed il contrario di tutto, con una Q3 nella quale i piloti sembravano più attenti a non tirare i rivali piuttosto che spingere sull’acceleratore. Anche il campione del mondo, infatti, si è beccato la bandiera a scacchi nel momento in cui stava per partire per il suo secondo ed ultimo tentativo, andando all’assalto della pole position. Una situazione che, tuttavia, non ha turbato l’inglese.

“Onestamente non mi aspettavo di centrare il secondo posto – ammette il portacolori della Mercedes nel corso delle interviste di rito post-qualifiche sul traguardo di Monza, oggi condotte da Paul Di RestaSono contento della prima fila e del fatto che siamo in lotta con le Ferrari, un risultato che non era affatto scontato dato che le Rosse apparivano imprendibili. Ci siamo invece inseriti li nel mezzo e per noi è un ottimo inizio in vista di domani”.

Anche per il nativo di Stevenage, che sulla pista brianzola ha centrato ben sei partenze al palo, la Q3 non è affatto piaciuta.

" Davvero deludente. Non abbiamo potuto prendere il via per il secondo tentativo perchè nessuno spingeva e tutti preferivano rallentare per non dare un vantaggio agli altri. In quei momenti si rischia grosso, perché non si capisce mai chi hai al tuo fianco e cosa stia succedendo. Le ali anteriori di quest’anno, inoltre, ci costringono a sfruttare la scia per essere più veloci in rettilineo ed anche per questo avvengono eventi simili"

Sul fronte gara, invece, tutto sembra portare buone notizie per le Frecce d’argento con una situazione che appare migliore rispetto al previsto. “Sappiamo che abbiamo a disposizione un buon passo, come si è visto in questi due giorni. Sarà di capitale importanza anche la partenza. Da qui alla prima variante, e poi fino alla Roggia, la scia potrebbe fare ancora una volta la differenza. Staremo a vedere cosa succederà…”.

Video - Valentino Rossi: "Prima o poi io e Hamilton riusciremo a sfidarci in moto al Ranch..."

00:16
0
0