Getty Images

Hamilton: "Giro magico, non so da dove sia uscito". Vettel: "Qualifiche confuse"

Hamilton: "Giro magico, non so da dove sia uscito". Vettel: "Qualifiche confuse"
Di LaPresse

Il 15/09/2018 alle 17:13Aggiornato Il 15/09/2018 alle 19:26

Lewis Hamilton commenta così la pole position ottenuta nel Gran Premio di Singapore, Vettel esprime il suo disappunto alla vigilia del GP di Singapore.

Hamilton (Mercedes)

" Un giro magico, non so da dove sia uscito"

Lewis Hamilton commenta così la pole position ottenuta nel Gran Premio di Singapore. "Oggi sono riuscito ad azzeccare tutto in un giro solo, non ho neanche parole. Ho il cuore in gola, sono felicissimo - ha aggiunto il pilota della Mercedes - Non credo ci sia stato un momento durante il giro in cui abbiamo avuto il minimo problema. E' uno dei migliori che possa ricordare, almeno a livello di sensazioni". "E' una pista epica, probabilmente il circuito più impegnativo di tutta la stagione per noi, questo ha ancora più curve. Oggi è andato tutto bene. Stamattina avevamo fatto qualche cambiamento, non era stata una buona sessione. Ero piuttosto agitato prima delle qualifiche, non pensavamo di avere quel mezzo secondo che ci mancava rispetto alle Ferrari", ha confessato il britannico in conferenza stampa.

" Nell'ultima sessione tutto stava nel mettere insieme qualche piccolo dettaglio, nel 99.9% non si riesce, ma in questo giro non ho avuto una correzione, non un pattinamento. Sono riuscito a sfruttare al massimo ogni curva, non riesco a pensarne una che avrei potuto fare meglio. Sapevamo che Red Bull e Ferrari sarebbero state difficili da battere, è un momento incredibile per noi trovarci qui in pole considerando tutte le circostanze"

Vettel (Ferrari)

" Non è l'ideale, volevamo la pole e non ci siamo riusciti. Per noi sono state delle qualifiche un po' confuse e pasticciate, alla fine non potevamo fare meglio del terzo posto"

E' deluso Sebastian Vettel dopo il terzo posto ottenuto nelle qualifiche del Gran Premio di Singapore. "Abbiamo fatto due tentativi, nessuno dei due è stato sufficiente - ha aggiunto il pilota della Ferrari, che scatterà dietro Hamilton e Verstappen - Macchina competitiva in gara? Penso di sì, sarà un po' difficile partendo da dietro ma pensiamo di avere una buona macchina". "E' deludente che oggi non siamo riusciti a tirar fuori il massimo dalla nostra macchina, questo gap non rispecchia la nostra reale forza", ha poi aggiunto il tedesco in conferenza stampa, proiettandosi poi sulla gara. "E' una storia diversa, credo che le cose andranno viste in un'altra prospettiva - ha concluso Vettel - Di sicuro non sono contento di queste qualifiche".

Raikkonen (Ferrari)

Kimi Raikkonen ha fatto segnare il quinto tempo nelle qualifiche del GP di Singapore 2018, perciò sarà costretto a partire dalla terza fila insieme a Daniel Ricciardo. Il finlandese della Rossa ha commesso diversi errori nel primo giro lanciato, per poi migliorare notevolmente nel secondo ed arrivare ad un decimo di ritardo da Bottas (4°) e a meno di due dal compagno di squadra Sebastian Vettel. Il finnico ha poi analizzato ai microfoni di Sky Sport la situazione di traffico che ha incontrato durante la fase finale della sessione:

" Non credo di aver trovato molto traffico nel giro veloce, sicuramente nel giro di uscita un po’ di più, però è stato più complicato far funzionare le gomme perché per tutto il weekend il comportamento (degli pneumatici) era stato piuttosto lineare mentre oggi c’è stata una grande differenza. È stata una sorpresa per me"

Raikkonen ha poi spiegato così le possibili motivazioni di un gap così ampio dal giro record di Hamilton: “Ci aspettiamo sempre di essere vicini ma su circuiti come questo se riesci ad azzeccare tutto puoi davvero fare la differenza, mentre se hai delle difficoltà il distacco cresce rapidamente. La gente guarda sempre le prove libere però come ho sempre detto le prove sono una cosa, le qualifiche sono un’altra. Chiaramente il risultato non è ideale ma domani sarà una gara lunga. Come sarà il nostro passo domani in gara? Non ne ho idea, lo scopriremo domani”.

Video - Kimi Raikkonen dalla Ferrari al ritorno in Sauber: la fine romantica di un pilota controverso

01:21
0
0