Eurosport

Hamilton perfetto allunga nel mondiale! Secondo Verstappen davanti a uno spento Vettel

Hamilton perfetto allunga nel mondiale! Secondo Verstappen davanti a uno spento Vettel
Di Eurosport

Il 16/09/2018 alle 16:03Aggiornato Il 16/09/2018 alle 16:23

Gara perfetta di Lewis Hamilton che, senza faticare oltremodo, trionfa nel buio di Singapore e allunga nel mondiale. L'inglese vince davanti ad un buon Max Verstappen, mentre terzo è Sebastian Vettel. Gara anonima del tedesco, che perde tanti punti nella generale. Quarto Bottas, poi Raikkonen e Ricciardo.

La gara perfetta. Lewis Hamilton vince a Singapore la settima corsa stagionale, al termine di una domenica dominata alla sua maniera. L'inglese conduce praticamente dalla prima curva, guidando sempre al suo ritmo senza faticare più di tanto. Sfruttando la superba pole di ieri, il campione del mondo trionfa nel bui di Marina Bay e allunga nel mondiale.

Vittoria fondamentale, decisiva per questo 2018. Si perché questo di Singapore doveva essere un weekend in difesa della Mercedes, con la Ferrari che avrebbe dovuto primeggiare. E invece Hamilton stravince, lasciando agli altri le briciole.

Si dimostra certamente il più forte di questo periodo Hamilton, perfetto da qualche mese a questa parte. L'inglese non sbaglia mai e, sotto pressione, dà quel qualcosa in più che gli altri semplicemente non hanno.

Secondo un buonissimo Max Verstappen, che prova a tenere il ritmo dell'inglese senza successo. Gara positiva dell'olandese, che perde la seconda posizione in partenza ma se la riprende dopo il pit. Sesto podio stagionale per lui, un buon bottino.

Chiude il podio un anonimo Vettel. Dopo la sorpresa della pole perduta, Seb sembra aver subito il colpo psicologico anche in questa domenica e non va oltre una terza piazza che lascia molto l'amaro in bocca. Il ferrarista batte Verstappen in partenza, poi però, con una strategia forse non perfetta, perde tempo dietro Perez e non riesce ad alzare il ritmo con gomme ultrasoft. Molto male Vettel, che da Hockenheim in poi non è più riuscito a dimostrarsi più forte, a parte il successo di Spa.

Quarto Bottas, poi Raikkonen e Ricciardo. Settimo un grande Alonso, chiudono la top ten Sainz, Leclerc e Hulkenberg. Comunque altra strana corsa di una F1 da rivedere: Dopo giri di qualifica con tempi pazzeschi, in gara i piloti corrono quasi 10 secondi più lenti, in modo di mantenere le gomme per fare solo una sosta. In piste cittadine dove non si sorpassa, è uno show non certo bello da vedere.

Mondiale che prende la strada ancora dell'Inghilterra. Super weekend di Hamilton e della Mercedes, che piazzano la zampata forse decisiva. Ora i punti sono 40 su Seb. E' vero, mancano ancora 6 gare, ma il vantaggio è rassicurante.

I 5 momenti della gara

- Pronti via e davanti non succede nulla in partenza. Poco dopo però, mentre Hamilton fugge, Seb attacca Max in curva sei e lo passa. Qualche secondo dopo entra la Safety Car in pista per il crash tra Perez e Ocon, con quest'ultimo che ha la peggio e finisce a muro. Dopo cinque giri di SC si riparte. Tutti girano molto lenti in pista per far durare al meglio le gomme. Si punta a una sola sosta e quindi vanno tutti a trenino.

- Vettel rimane sempre dietro a Hamilton e così in Ferrari decidono di provare l'undercut, anticipando la sosta e mettendo le ultrasoft al giro 15. Purtroppo Seb esce dietro a Perez e perde tanto terreno. Alla tornata successiva entra Hamilton che mette le soft ed esce davanti a a Perez e Vettel. Il tempo che Seb perde dietro alla Force India è enorme, e così anche Verstappen lo passa dopo la sosta. Poco dopo entra anche Bottas.

- Mentre davanti rimangono saldamente Raikkonen e Ricciardo, Vettel ha un ritmo molto lento nonostante una mescola di vantaggio su Hamilton e Verstappen, che guadagnano molto terreno con le soft. Strana strategia Ferrari di mettere le ultrasoft e non andare all'attacco.

- Dopo diversi giri arriva il momento del pit di Ricciardo e Raikkonen, con la classifica dei primi sei che ritorna esattamente quella della partenza. Solo Vettel ha le ultrasoft. A parte qualche problema con i doppiati, l'impressione è che Hamilton stia correndo alla sua maniera e quando vuole riesce senza problemi a prendere il largo su Verstappen e compagnia.

- Nel finale Bottas rallenta, ma Raikkonen non riesce nel sorpasso. Davanti Hamilton prosegue al suo ritmo e Verstappen rimane secondo davanti a Vettel.

Il tweet da non perdere

La statistica chiave

48 punti recuperati in cinque gare da Hamilton su Vettel. Come lo scorso anno, dall'estate in poi Lewis cambia, con Vettel che perde tanto terreno nei confronti del campione del mondo.

Il migliore

Lewis HAMILTON: Solita gara da alieno, assolutamente perfetta. Parte bene e poi imposta il suo ritmo. Quando ne ha bisogno piazza la zampata e tiene Verstappen a distanza. Solo i doppiati gli danno fastidio. Singapore doveva essere weekend in difesa, invece allunga ancora in maniera decisiva.

Il peggiore

Sergio PEREZ: Gara totalmente da dimenticare. Prima butta fuori Ocon alla curva 3, poi si ritrova dietro Sirotkin per l'errore del muretto e a lui gli si chiude la vena e prova a buttare fuori la Williams, avendo la peggio. Si ritrova ultimo, pure penalizzato.

Video - Kimi Raikkonen dalla Ferrari al ritorno in Sauber: la fine romantica di un pilota controverso

01:21
0
0