Getty Images

L'amarezza di Sebastian Vettel: "Mai in lotta per la vittoria, non avevamo passo gara e velocità"

L'amarezza di Vettel: "Mai in lotta per la vittoria, non avevamo passo gara e velocità"
Di LaPresse

Il 16/09/2018 alle 17:47Aggiornato Il 16/09/2018 alle 19:00

Il tedesco non nasconde la rabbia e la frustrazione per un terzo posto che porta a 40 punti il divario da Hamilton, sempre più leader del mondiale e che è incredulo per il risultato delle Rosse: "Non capisco come mai siano spariti, quest'oggi".

Un terzo posto che ha il sapore della resa, un -40 che frustra tutti i sogni di rimonta e molto propbabilmente di mondiale. La Ferrari si attendeva di recuperare terreno da Hamilton a Singapore, circuito che sulla carta avrebbe dovuto favorire le Rosse di Maranello, invece è finita per sprofondare ancora di più in classifica in virtù dell’ennesima gara da urlo del britannico, che a Marina Bay ha festeggiato la 69esima vittoria in F1. Un successo che lo avvicina al sesto titolo iridato ed acuisce i rimpianti di una Ferrari sempre più con le spalle al muro.

Sebastian Vettel (Pilota Ferrari, 3° posto)

" Siamo stati fuori dalla lotta, non avevamo il passo gara e non eravamo veloci. Ho provato a essere aggressivo all'inizio e non ha funzionato, poi ho cercato una tattica diversa dagli altri con le gomme. L'obiettivo era di uscire davanti a Hamilton, ma non è andata e in questo modo abbiamo perso pure il secondo posto. A quel ponto non ero convinto di poter arrivare alla fine con gli stessi pneumatici e quindi ho dovuto pensare a gestirli perché una seconda sosta ci avrebbe fatto perdere troppo tempo. È stato un weekend in cui non abbiamo estratto il massimo da noi stessi"."

Lewis Hamilton (Pilota Mercedes, 1° posto)

" E' stata la gara più lunga della mia vita, veramente dura, bella e difficile. Verstappen ha lottato bene, mi ha dato del filo da torcere. Ho anche avuto un po' di sfortuna nel traffico con tante macchine che si spostavano da una parte e dall'altra. In quel momento Max si è avvicinato e ha provato ad attaccarmi, poi sono riuscito ad uscire dal traffico e a scappare via. La gara della Ferrari? Hanno lottato molto bene finora, ma non so perchè oggi siano spariti in gara. Però noi pensiamo al nostro lavoro"."

Kimi Raikkonen (Pilota Ferrari, 5° posto)

" E’ la Formula 1 di oggi. Ho sofferto con le gomme, anche Bottas ma non abbastanza. E’ stato impossibile superarlo se non avesse fatto un errore incedibile. Set up alla base della gara deludente? E’ una domanda sciocca…"

Max Verstappen (Pilota Red Bull)

" Il secondo posto? Non male, era il massimo risultato possibile per noi. Peccato per il primo giro, ma come sempre ci è mancata la velocità di punta. Il team ha messo in atto una strategia fantastica per recuperare il secondo posto su Vettel. Ho provato ad attaccare anche Hamilton, ma non sono riuscito a superarlo"."

Maurizio Arrivabene (Team Principal Ferrari)

" Oggi chi ha vinto lo ha fatto con merito. Dopo il sorpasso di Sebastian (Vettel, ndr) su Verstappen abbiamo provato una strategia aggressiva, tentando l’undercut con le gomme Ultrasoft. Purtroppo, nel giro chiave ci siamo trovati dietro un’altra vettura che non ci ha permesso di essere abbastanza veloci. Nonostante il risultato di oggi, nulla è perduto. Con calma e determinazione affronteremo le sei gare che restano, per lottare fino alla fine. "

Video - Da Mansell-Piquet a Verstappen-Vettel, tutti i duelli infuocati della storia della Formula 1

01:32
0
0