Getty Images

Leclerc ambizioso: "Se la Ferrari sarà a questo livello, l'obiettivo sarà lottare per il titolo"

Leclerc ambizioso: "Se la Ferrari sarà a questo livello, l'obiettivo sarà lottare per il titolo"

Il 13/09/2018 alle 17:37Aggiornato Il 13/09/2018 alle 18:01

Il 20enne pilota monegasco Charles Leclerc, parla per la prima volta della sua esperienza in Ferrari dove affiancherà Vettel a partire dalla stagione 2019: "Il mio target sarà di ottenere il massimo dalla vettura che avrò a disposizione: se la rossa resterà a questo altissimo livello, allora nel mio mirino ci sarà il mondiale, ma devo lavorare duro e crescere come pilota per puntare al massimo".

" "Se ero preparato? No, ma parecchio emozionato sì. Anche se c'erano tanti rumors, non ero molto consapevole di quello che stava succedendo". "

Così Charles Leclerc ha per la prima volta parlato, ai microfoni di Sky Sport, dell'ufficializzazione del suo passaggio dall'Alfa Romeo-Sauber alla Ferrari nel 2019.

" Maurizio (Arrivabene, ndr) mi ha chiamato tra sabato e domenica per annunciarmi la novità. Ero ovviamente il ragazzo più contento del mondo. Ho chiamato la mia famiglia per dar loro l'annuncio. Alla sfida in Ferrari comunque penserò quando quest'anno sarò finito. Ho già un'idea su come iniziare la stagione, sarà come tutte quelle che ho fatto fino ad adesso. L'approccio non cambia. Farò il miglior lavoro che potrò con la macchina che avrò. Sicuramente avrà una macchina per lottare davanti e spingerò al massimo per portarla lì. "

Riguardo agli obiettivi, Leclerc non si nasconde e nonostante la scarsa esperienza è convinto che avrà a disposizione una vettura che gli permetterà di provare a lottare per il titolo...

" Devo ancora imparare molte cose, ma sarò più pronto rispetto a quest'anno. Penso che quest'anno la Ferrari abbia la macchina migliore e la possibilità di vincere il titolo e se il prossimo anno sarà lo stesso, allora anche il mio obiettivo sarà di vincere il titolo ed è una cosa enorme, ma dovrò crescere come pilota per ottenere i migliori risultati possibili. Pressione? Vedo che molte persone pensano che ne avrò molta di più sulle mie spalle, ma non è così. Penso di avere una mentalità che toglie tutta la pressione: mi concentro molto su me stesso e non penso a cosa le persone si aspettano da me in macchina. Se lavoro nel modo giusto in machina, le prestazioni saranno lì e non sento la pressione. "

Video - Kimi Raikkonen dalla Ferrari al ritorno in Sauber: la fine romantica di un pilota controverso

01:21