Getty Images

Stupendo Hamilton fa il vuoto! Secondo Verstappen, Vettel terzo a oltre 6 decimi

Stupendo Hamilton fa il vuoto! Secondo Verstappen, Vettel terzo a oltre 6 decimi
Di Eurosport

Il 15/09/2018 alle 16:03Aggiornato Il 15/09/2018 alle 16:21

Un super Lewis Hamilton piazza la zampata nel Q3 delle qualifiche del Gran Premio di Singapore. La Mercedes si è nascosta per tutto il weekend, ma nel momento decisivo esce allo scoperto. Ottimo Verstappen secondo, poi Vettel lontano oltre 6 decimi dal campione del mondo. Raikkonen dietro anche a Bottas.

79 pole in carriera, questa va di diritto nella top three delle migliori. Lewis Hamilton conquista la prima posizione nelle qualifiche del Gran Premio di Singapore, 15mo atto del mondiale di Formula 1 2018. Una qualifica bellissima, con l'inglese che, nel momento decisivo, fa il vuoto, rifilando distacchi abissali alla concorrenza.

Arriviamo subito al punto decisivo: la Mercedes si è totalmente nascosta nelle libere. Guardando i tempi, in tanti davano la Ferrari pronta alla doppietta, con la Mercedes anche dietro all'ottima Red Bull. Nel Q1 Hamilton e Bottas faticano, ma già dal Q2 le carte si scoprono e i reali valori vengono a galla, con la Rossa che non riesce a tenere il ritmo delle Frecce d'Argento. Nel Q3 il capolavoro dell'inglese e l'ennesima pole stagionale.

Pazzesco Hamilton, grande Verstappen. L'olandese porta in alto la Red Bull, che nei circuiti cittadini e dove il motore conta meno riesce a stare con i big. Domani Max sarà al fianco di Hamilton, davanti a Seb.

Vettel prende oltre 6 decimi dall pole, troppi. Guardando i tempi, la Ferrari fa il suo, ma sono gli altri che migliorano enormemente rispetto alle prove. Quinto Bottas e poi Raikkonen

Singapore è sempre stata pista favorevole alla Rossa, leggendo i risultati di oggi salgono e tanto le preoccupazioni in ottica mondiale: il tedesco deve assolutamente recuperare su Hamilton, se no il mondiale rischia di sfuggire in maniera irrecuperabile.

Il tabellino

I 5 momenti della qualifica

- Pronti via e la Ferrari va fortissimo nel Q1, ma Ricciardo con la Red Bull stampa il miglior crono. Stranissima strategia della Mercedes che in Q1 usa le ultrasoft, mentre tutti gli altri sono su hypersoft. Bottas si qualifica senza problemi, Hamilton rischia ma arriva 14mo. Gli esclusi: Magnussen, Hartley, Vandoorne, Sirotkin, Stroll.

- Nel Q2 è la Ferrari che sceglie le ultrasoft, mentre gli altri, inclusa Mercedes, sono su hypersoft. Ma le carte in tavola vengono scoperte: Mercedes e Red Bull fanno tempi paurosi, facendo capire al mondo intero che nelle libere si erano nascoste.

- Le Ferrari faticano con le ultrasoft e sono costrette a rimettere le hypersoft. Raikkonen fa il miglior crono della sessione, Vettel rimane imbottigliato in mezzo al traffico, ma ce la fa ad entrare nel Q3. Fuori: Alonso, Sainz, Leclerc, Ericsson e Gasly.

- Finalmente tutti con hypersoft nel Q3. Ed è Hamilton a mettere paura: l'inglese fa il record della pista, lasciando Vettel a oltre 7 decimi. Bene secondo Verstappen, male Raikkonen

La statistica chiave

Quarta pole in carriera a Singapore per Hamilton, che pareggia Vettel in questa classifica.

Il tweet da non perdere

Il migliore

Lewis HAMILTON: Ennesima qualifica che dimostra quanto sia più forte rispetto a tutti, Vettel compreso. Quasi un secondo rifilato a Bottas, giro pazzesco che vale la pole position, fondamentale in ottica mondiale.

Il peggiore

Kevin MAGUSSEN: Con Grosjean saldamente nel Q3, il danese sbaglia totalmente qualifica facendosi eliminare nel Q1 nonostante una macchina molto competitiva. Se la Haas vuole lottare per il quarto posto nel costruttori, ha bisogno di entrambi i piloti a punti.

Video - Fra Safety Car, caldo, umidità e 23 curve: tutte le insidie del GP di Singapore

01:17
0
0