Getty Images

Leclerc mastica amaro: "Ho esagerato in quel giro, errore incomprensibile e non accettabile"

Leclerc mastica amaro: "Ho esagerato in quel giro, errore incomprensibile e non accettabile"

Il 03/08/2019 alle 16:55Aggiornato Il 03/08/2019 alle 17:10

Dal nostro partner OAsport.it

Max Verstappen ha conquistato la pole position del GP di Ungheria 2019, l’olandese è stato letteralmente perfetto all’Hungaroring e ha firmato un giro d’antologia che gli ha permesso di primeggiare con appena 18 millesimi di vantaggio nei confronti di Valtteri Bottas. L’alfiere della Red Bull, reduce dalle vittoria in Austria e in Germania, si conferma in grandissima forma e anche oggi è riuscito a mostrare i muscoli guadagnando la prima partenza al palo della sua carriera. Entusiasmo a mille per Max Verstappen che ha analizzato la sua qualifica nelle tradizionali dichiarazioni rilasciate al termine del time attack:

" È davvero incredibile, mi mancava qualcosa ma la macchina mi ha dato ottime sensazioni. Sapevo che sarebbe stata dura in qualifica e invece siamo riusciti a stare davanti a tutti, davvero non ho parole. Sono molto contento di questo risultato ma c’è ancora una gara da fare ed è la cosa più importante. Questa pole position rappresenta tanto per me e per il team, poi ottenerla davanti al mio pubblico che ha fatto così tanta strada per vedermi è davvero incredibile."

Charles Leclerc

" Ho esagerato in quel giro, l’errore non era necessario: due errori in due Gran Premi, devo capire come centrarmi. Questo sbaglio è davvero incomprensibile, non è accettabile: non è possibile fare errori del genere in Q1. C’era Vettel davanti a me, sono andato nell’aria sporca della sua macchina, ho perso il posteriore e ho picchiato: ringrazio i meccanici e il team perché hanno fatto un gran lavoro per rimettermi in pista, per fortuna sono riuscito a disputare il Q3 anche se siamo lontani dagli altri."

C’è spazio anche per parlare delle novità portate dal Cavallino Rampante e delle performance degli avversari:

" Le modifiche che abbiamo fatto non sono state danneggiate dall’incidente che dunque non ha inciso sul risultato. Non siamo sorpresi dalla pole position di Verstappen perché ha tanto downforce, questo è il loro punto di forza e non il nostro: ci aspettavamo di fare tanta fatica in questo weekend."

Valtteri Bottas

" Le qualifiche sono andate bene, sono arrivato molto vicino a Max (Verstappen, ndr). Siamo qui per lottare per la vittoria. La macchina è un po' cambiata in questo weekend, ho trovato il ritmo soltanto stamattina."

Lewis Hamilton

" Naturalmente il mio obiettivo è sempre il primo posto, Max ha fatto un gran lavoro così come Valtteri. Domani spingeremo al massimo, siamo in una buona posizione per lottare per la vittoria. Sono pronto a qualunque lotta. C'è molta strada dalla partenza alla curva1, non è un circuito semplice in cui superare - ha aggiunto il pilota della Mercedes - La strategia può avere un ruolo, speriamo di poter dare del filo da torcere."

Sebastian Vettel

" Era difficile fare meglio, ma non sono contento al 100% del mio giro perché ho perso un po’ di tempo nel secondo settore. Alla fine non siamo abbastanza forti, manchiamo di downforce e in un circuito come questo è importante. Siamo più veloci nel settore iniziale perché c’è un rettilineo ma poi nel 2 e nel 3 soffriamo con le gomme perché non possiamo spingere. Non sono sorpreso della pole position di Verstappen, sono contento per lui perché è la prima. Per noi sarà difficile la gara di domani ma vediamo, facciamo una buona partenza e poi la gara incomincia. Sarà importante vedere il livello delle gomme e spero che faremo tutti più di uno stop."
0
0