Getty Images

Montezemolo duro con Vettel: "Con Hamilton la Ferrari avrebbe vinto il Mondiale"

Montezemolo duro con Vettel: "Con Hamilton la Ferrari avrebbe vinto il Mondiale"

Il 03/12/2018 alle 21:00

Dal nostro partner OAsport.it

" Quest’anno Hamilton ha fatto la differenza, disputando la migliore stagione da quando corre. Anche lui ha dei momenti di debolezza e va un po’ in crisi, però quest’anno con la Ferrari avrebbe vinto: e non lo dico per sminuire Vettel, che ha tutte le possibilità di rifarsi con una macchina competitiva"

Considerazioni secche ed incisive che arrivano da una figura importante, ovvero l’ex presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo. Intervistato da “La Politica nel Pallone‘ su Gr Parlamento, il manager nostrano ha affrontato tante tematiche tra cui anche quelle attinenti al Mondiale di Formula Uno 2018 e alla Rossa. Il parere di Montezemolo è molto chiaro: il pilota britannico della Mercedes ha fatto la differenza nei momenti decisivi al contrario del teutonico.

" La Ferrari quest’anno ha fatto una buona macchina, in alcune situazioni anche superiore alla Mercedes, ma è mancata la zampata finale. Ha rincorso spesso l’iride negli ultimi quattro anni, in certi momenti c’è stata la sensazione che potesse vincere, ma non è avvenuto e la cosa che mi è spiaciuto di più e vederla battuta già a due-tre gare dalla conclusione"

La chiosa su Vettel

" Ha commesso degli errori decisivi per il Mondiale ma bisogna fare di tutto per tenerlo carico, è un pilota di primissimo ordine e sempre vicino alla squadra. Vive un momento di frustrazione e bisogna sostenerlo, a maggior ragione con l’arrivo di un ragazzo molto forte come Charles Leclerc e con un gran futuro. In questi casi bisogna tenere la squadra unita, si vince e si perde tutti insieme. Ne parlavo con Todt: anche Schumacher fece degli errori nei primissimi tempi, ma è sempre importante parlare chiaro nello spogliatoio e sostenere il team in pubblico"

Una posizione molto chiara, dunque, che sposta l’attenzione anche sulla gestione sportiva. Un aspetto sottolineato anche dall’ex boss della F1 Bernie Ecclestone, fortemente critico su come la Rossa abbia commesso tanti errori strategici dopo la morte di Sergio Marchionne, che hanno anche tolto tranquillità al tedesco.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Video - Zanardi: "Charles Leclerc in Ferrari? Lo vedo bene, è potenzialmente un Hamilton"

00:33

0
0