Verstappen: "La Red Bull mi ha vietato di provare la MotoGP, troppo pericoloso"

Verstappen: "La Red Bull mi ha vietato di provare la MotoGP, troppo pericoloso"

Il 12/10/2018 alle 11:58Aggiornato Il 12/10/2018 alle 12:42

Dal nostro partner OAsport.it

Max Verstappen ha chiesto alla Red Bull il permesso di poter correre con una MotoGP ma la scuderia austriaca gli ha negato la concessione. A rivelarlo è lo stesso pilota durante un evento organizzato dal suo sponsor Exact. L’olandese aveva espresso il suo desiderio già lo scorso anno, memore che da bambino correva sia con le due che con le quattro ruote. Il 21enne voleva fare uno step ulteriore ma i piani alti della Red Bull con cui è legato fino al 2020 sono stati inamovibili come ha affermato il vincitore di quattro GP in Formula Uno:

" Mi sono comprato una Harley Davidson ed ho chiesto al team se avessi potuto provare una MotoGP, visto che la Red Bull è sponsor anche lì, con KTM e Honda. Inoltre abbiamo anche una pista, il Red Bull Ring. Ma mi hanno detto fermamente di no, perché è troppo pericoloso. "

Quest’anno i centauri Marc Marquez e Dani Pedrosa della Honda avevano provato la Toro Rosso al Red Bull Ring ma il percorso inverso non è stato percorribile.

Video - Da Mansell-Piquet a Verstappen-Vettel, tutti i duelli infuocati della storia della Formula 1

01:32
0
0