Getty Images

Verstappen ridimensiona Hamilton: "Non è nulla di speciale, vince perché..."

Verstappen ridimensiona Hamilton: "Non è nulla di speciale, vince perché..."
Di Eurosport

Il 12/08/2019 alle 16:55Aggiornato Il 12/08/2019 alle 16:58

In un'intervista alla rivista inglese 'Motorsport' l'olandese della Red Bull dice la sua sul 5 volte campione del mondo Lewis Hamilton: "Non è nulla di speciale, ha sempre guidato la macchina migliore".

Lewis Hamilton è in piena corsa per diventare il secondo pilota più vincente della storia della Formula 1. Se riuscisse a conquistare il titolo iridato 2019 si porterebbe a un solo iride di distanza da Michael Schumacher, detentore di 7 titoli e dello scettro di pilota più vincente di sempre.

Eppure, per qualcuno, Lewis Hamilton non è nulla di straordinario. Quel qualcuno è il suo attuale rivale più credibile in pista in questa stagione di Formula 1: Max Verstappen. L’olandese della Red Bull si è infatti espresso in un’intervista alla rivista inglese Motorsport dove ha riassunto i successi di Hamilton come frutto, sostanzialmente, della miglior monoposto nel corso degli anni.

" (Lewis) Non è nulla di speciale, non sono concentrato solo su Lewis. Ci sono altri grandi piloti nel paddock che sono in grado di ottenere risultati simili - ha affermato Verstappen alla rivista inglese Motorsport - Le prestazioni del campione del mondo? Dipende dalla macchina che ha avuto a disposizione."

Il 21enne oranje è poi andato alle radici del suo pensiero, in profondità per spiegare ancora meglio cosa volesse intendere con la sua affermazione:

" Non credo che in questi anni abbia mai subito la pressione dei suoi compagni di squadra. Avrebbe dovuto vincere anche nel 2016 se non fosse stato per quel motore rotto (in Malesia, ndr). Dopo la pausa estiva ebbe alcune partenze poco felici e altri episodi a causa dei quali perse la testa del campionato, ma non ha mai avuto un compagno in grado di metterlo davvero in difficoltà."

Dichiarazioni dunque destinate a fare rumore e perché no ad alimentare ulteriormente la rivalità in pista, specie dopo la lezione di strategia vista nell’ultimo gran premio prima della sosta, dove con 10 giri da qualifica con gomma nuova Hamilton ha ricucito su Verstappen prendendosi la vittoria anche in Ungheria. Tutto brodo comunque per un finale di stagione sì a marca Mercedes, ma che può ancora dirsi infuocato.

Video - Vettel-Hamilton, Rossi-Marquez, Iuliano-Ronaldo: i 10 episodi più controversi della storia

00:45
0
0