Motorsport.com

Da Costa: "Le Techeetah andavano forte, questo serve da motivazione per BMW"

Da Costa: "Le Techeetah andavano forte, questo serve da motivazione per BMW"
Di Motorsport.com

Il 27/12/2018 alle 16:46Aggiornato Il 07/01/2019 alle 15:05

Eurosport Player: Segui l’evento LIVE

Guarda Eurosport

Nonostante si fosse posizionato in direzione del muretto esterno una volta raggiunta la casella della pole position, il portoghese era comunque riuscito a mantenere la leadership al via del primo round della serie 2018/19 e tenendo il controllo nelle prime fasi.

Le due Techeetah di Jean Eric-Vergne ed Andre Lotterer – partite dal 5° e 7° posto – hanno poi rimontato raggiungendo e superando Da Costa prima di metà gara. Poco dopo le due vetture motorizzate hanno però dovuto scontare un drive-through per aver utilizzato la potenza massima oltre il consentito dal regolamento (articolo 27.9). In questo modo Da Costa è così riuscito a tornare al comando e a regalare a BMW e team Andretti la prima vittoria.

"Il passo delle DS Techeetah era incredibile, questo è ciò che mi hanno detto i ragazzi della squadra - ha dichiarato Da Costa a Motorsport.com - In un certo senso è bello vedere che c'è chi va forte, sono sicuro che il team continuerà a lavorare duramente per la vittoria, che è ciò che voglio. E' stato lo scenario perfetto per noi, vincere la gara, prendere punti e tornare a casa sapendo che dobbiamo lavorare ancora su qualcosa per migliorare".

Prima di prendersi pole e vittoria a Riyadh, la BMW Andretti era stata etichettata come favorita dopo i test di Valencia, dove aveva raggiunto il vertice della classifica al termine dei tre giorni.

Nonostante la bella partenza in FE, il capo della sezione motorsport Jens Marquardt è convinto che la scuderia bavarese non sia ancora riuscita a tirare fuori il massimo dal proprio mezzo.

"Dobbiamo essere umili, la FE è un campionato forte e combattuto e siamo sicuri che ancora non sia stato tirato fuori il massimo potenziale dalla macchina sfruttando il pacchetto. Penso che sia così anche per gli altri però - ha ammesso Marquardt parlando con Motorsport.com - Dobbiamo continuare a lavorare duramente con tutti quelli coinvolti nel progetto e crescere gara dopo gara".

Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18

Antonio Felix da Costa, BMW I Andretti Motorsports, BMW iFE.18

Photo by: Alastair Staley / LAT Images

0
0