Motorsport.com

E-Prix di New York: Vergne si conferma campione, Frijns domina Gara 2

E-Prix di New York: Vergne si conferma campione, Frijns domina Gara 2
Di Motorsport.com

Il 14/07/2019 alle 23:10Aggiornato Il 14/07/2019 alle 23:50

Grazie al settimo posto conquistato in Gara 2, Vergne ha avuto la certezza matematica del secondo titolo. Di Grassi si ritira nel finale ed è terzo in classifica superato da Buemi.Missione compiuta per Jean Eric Vergne. Il pilota della DS Techeetah è riuscito a riconfermarsi campione della Formula E grazie ad un nono posto finale centrato nella seconda gara di New York che vale quanto una vittoria

Grazie al settimo posto conquistato in Gara 2, Vergne ha avuto la certezza matematica del secondo titolo. Di Grassi si ritira nel finale ed è terzo in classifica superato da Buemi.

Missione compiuta per Jean Eric Vergne. Il pilota della DS Techeetah è riuscito a riconfermarsi campione della Formula E grazie ad un nono posto finale centrato nella seconda gara di New York che vale quanto una vittoria.

Vergne è stato autore di una gara saggia, condotta sempre tenendo nel mirino il diretto avversario in classifica, Lucas di Grassi.

Il brasiliano era chiamato ad una vera e propria impresa visto l’ampio distacco in campionato dal francese, ma non è mai stato incisivo come ci si sarebbe aspettato. L’undicesimo tempo ottenuto in qualifica ed una gara sottotono conclusa con un incidente all’ultimo giro nel quale ha coinvolto Evans, hanno messo la parola fine ad ogni speranza del brasiliano che, complice il ritiro, si è anche visto superare in campionato da Buemi.

Gara 2, per la verità piuttosto noiosa dopo i numerosi colpi di scena di ieri, è stata dominata da Robin Frjins. L’olandese della Virgin è stato il vero mattatore dell’ultima corsa stagionale regalando sorpassi capolavoro.

Il primo, Frijns, l’ha effettuato ai danni di Buemi nelle prime fasi di gara, mentre il secondo, decisivo per il successo, è giunto nello stint Finale. L’olandese ha tirato una staccata decisa ai danni di Sims alla fine del rettilineo di arrivo e grazie alla miglior traiettoria è riuscito ad imporsi e prendere il comando delle operazioni.

Una volta salito in testa, Frijns non ha avuto alcun problema nel prendere il largo ed ha tagliato il traguardo con un margine di oltre 3 secondi su Sims.

Buemi ha completato il podio non riuscendo a ripetere la bella performance vista in Gara 1. Lo svizzero della Nissan e.dams è stato piuttosto anonimo una volta subito il sorpasso di Frijns, ma grazie al terzo gradino del podio odierno è riuscito a laurearsi vicecampione della categoria.

Giornata positiva in casa Virgin grazie anche al quarto posto di Bird, anche se l’inglese non è mai stato in grado di replicare le grandi performance del proprio compagno di team, mentre la quinta piazza è stata conquistata con i denti da Daniel Abt.

Il tedesco ha sofferto parecchio nelle fasi finali della corsa per resistere alla pressione crescente di Evans ed ha chiuso ogni varco per evitare al pilota della Jaguar di passarlo.

Il maldestro tentativo di sorpasso da parte di Lucas di Grassi nel finale, con il quale ha messo KO proprio Evans, è arrivato come una benedizione per Abt.

Il crash nel finale ha consentito a Rowland di ereditare la sesta posizione, mentre Vergne, autore come detto di una gara accorta, grazie ai punti del settimo posto ha potuto celebrare il suo secondo alloro personale e regalare alla DS Techeetah il titolo tra i costruttori.

Vandoorne, Da Costa e Paffett hanno completato la top ten. Il belga è rapidamente retrocesso dalla quinta posizione di partenza sino all’ottava conclusiva soffrendo particolarmente nel resistere ai piloti più veloci di lui, mentre il portoghese della BMW è stato bravissimo nel risalire dalla quattordicesima casella di avvio sino alla nona piazza davanti al portacolori del team HWA.

1 Robin Frijns Virgin Racing 36 47'22.289 25
2 Alexander Sims Andretti Autosport 36 47'25.489 3.200 3.200 21
3 Sébastien Buemi Nissan e.dams 36 47'26.201 3.912 0.712 15
4 Sam Bird Virgin Racing 36 47'26.559 4.270 0.358 12
5 Daniel Abt Audi Sport Team ABT 36 47'27.046 4.757 0.487 11
6 Oliver Rowland Nissan e.dams 36 47'30.671 8.382 3.625 8
7 Jean-Éric Vergne Techeetah 36 47'31.735 9.446 1.064 6
8 Stoffel Vandoorne HWA AG 36 47'32.027 9.738 0.292 4
9 António Félix Da Costa Andretti Autosport 36 47'34.016 11.727 1.989 2
10 Gary Paffett HWA AG 36 47'34.540 12.251 0.524 1
11 Jérôme D'Ambrosio Mahindra Racing 36 47'41.233 18.944 6.693
12 Alex Lynn Jaguar Racing 36 47'41.709 19.420 0.476
13 Pascal Wehrlein Mahindra Racing 36 47'49.433 27.144 7.724
14 Mitch Evans Jaguar Racing 36 47'50.298 28.009 0.865
15 Oliver Turvey NIO Formula E Team 36 47'50.334 28.045 0.036
16 Tom Dillmann NIO Formula E Team 36 47'50.869 28.580 0.535
17 Felipe Massa Venturi 36 47'50.924 28.635 0.055
18 Lucas Di Grassi Audi Sport Team ABT 35 46'15.642 1 Lap 1 Lap
19 Maximilian Gunther Dragon Racing 34 45'40.215 2 Laps 1 Lap
Edoardo Mortara Venturi 17 24'40.086 19 Laps 17 Laps
André Lotterer Techeetah 3 5'11.699 33 Laps 14 Laps
José María López Dragon Racing 2 2'46.153 34 Laps 1 Lap
Guarda i risultati completi

Tom Dillmann, NIO Formula E, NIO Sport 004

Alastair Staley / LAT Images

Tom Dillmann, NIO Formula E, NIO Sport 004

Dan Bathie / LAT Images

Sébastien Buemi, Nissan e.Dams, Nissan IMO1, attende dietro a Lucas Di Grassi, Audi Sport ABT Schaeffler, Audi e-tron FE05

Sam Bloxham / LAT Images

Sébastien Buemi, Nissan e.Dams, Nissan IMO1

Alastair Staley / LAT Images

Stoffel Vandoorne, HWA Racelab, VFE-05

Alastair Staley / LAT Images

Stoffel Vandoorne, HWA Racelab, VFE-05

Dan Bathie / LAT Images

Sam Bird, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE05, in pit lane

Dan Bathie / LAT Images

Robin Frijns, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE05

Alastair Staley / LAT Images

Sam Bird, Envision Virgin Racing, Audi e-tron FE05

Alastair Staley / LAT Images

Sam Bird, Envision Virgin Racing

Dan Bathie / LAT Images

Robin Frijns, Envision Virgin Racing

Dan Bathie / LAT Images

Pascal Wehrlein, Mahindra Racing, M5 Electro, in pit lane

Dan Bathie / LAT Images

Oliver Turvey, NIO Formula E, NIO Sport 004

Alastair Staley / LAT Images

Pascal Wehrlein, Mahindra Racing, M5 Electro

Dan Bathie / LAT Images

Oliver Turvey, NIO Formula E, NIO Sport 004

Alastair Staley / LAT Images

Pascal Wehrlein, Mahindra Racing, M5 Electro

Dan Bathie / LAT Images

Robin Frijns, Envision Virgin Racing

Dan Bathie / LAT Images

Pascal Wehrlein, Mahindra Racing, M5 Electro

Alastair Staley / LAT Images

Oliver Turvey, NIO Formula E, NIO Sport 004

Dan Bathie / LAT Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1

Dan Bathie / LAT Images

Oliver Rowland, Nissan e.Dams, Nissan IMO1

Alastair Staley / LAT Images

Mitch Evans, Panasonic Jaguar Racing, Jaguar I-Type 3

Sam Bloxham / LAT Images

0
0