Getty Images

Vanessa Ferrari elogia le Fate: "Vi ho viste crescere, spero di raggiungervi alle Olimpiadi"

Vanessa Ferrari elogia le Fate: "Vi ho viste crescere, spero di raggiungervi alle Olimpiadi"

Il 09/10/2019 alle 13:11Aggiornato Il 09/10/2019 alle 13:12

Dal nostro partner OAsport.it

Una vera capitana fuori dal campo. Vanessa Ferrari non era alla Schleyer Halle, per la prima volta nella storia contemporanea una medaglia iridata della ginnastica artistica italiana non porta la firma della Farfalla di Orzinuovi. La nostra Nazionale ha conquistato la medaglia di bronzo nel concorso a squadre con Giorgia Villa, Asia D’Amato, Alice D’Amato, Elisa Iorio, Desiree Carofiglio che sono entrate nella leggenda. Le nostre Fate sono cresciute nel mito di Vanessa Ferrari, erano poco più che delle bebè quando la bresciana vinse la medaglia d’oro nel concorso generale ai Mondiali di Aarhus 2006 e con lei si allenano al PalAlgeco di Brescia.

La quasi 29enne ha voluto complimentarsi con le giovanissime azzurre attraverso i suoi profili social e spera di unirsi a loro il prossimo anno alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Vanessa Ferrari sta seguendo il percorso da individualista per qualificarsi ai Giochi e tornerà in pedana a novembre per la tappa di Coppa del Mondo a Cottbus:

" La ginnastica italiana può gioire per il grande risultato ottenuto da queste ragazze, che ho visto crescere in palestra giorno per giorno. Forza, il vostro cammino è tracciato e, anche se attraverso un percorso differente, spero che la mia strada si ricongiunga alla vostra in quel punto preciso del mappamondo (Giappone) per puntare in alto"

Video - Vanessa Ferrari, l'anatomia di una ginnasta

08:22
0
0