Getty Images

Vanessa Ferrari, ritorno da urlo! Vince l'oro al corpo libero in Coppa del Mondo a Melbourne

Vanessa Ferrari, ritorno da urlo! Vince l'oro al corpo libero in Coppa del Mondo a Melbourne

Il 24/02/2019 alle 08:17Aggiornato Il 27/02/2019 alle 10:08

Dal nostro partner OAsport.it

La Regina è definitivamente tornata, ha confezionato un’autentica magia da stella indiscussa della Polvere di Magnesio, ha ruggito da vera Leonessa come ci ha abituato in una carriera fuori dal comune e ha trionfato da vera fuoriclasse qual è al suo magnifico rientro in gara dopo 500 giorni di assenza a causa della rottura del tendine d’Achille: Vanessa Ferrari ha vinto al corpo libero nella seconda tappa della Coppa del Mondo di ginnastica artistica, la Farfalla di Orzinuovi aveva scelto Melbourne (Australia) per il suo ritorno in pedana dopo il crac dei Mondiali 2017 e ha subito messo un sigillo da urlo dominando letteralmente una finale senza storia.

La bresciana torna sul gradino più alto del podio in una manifestazione internazionale dopo addirittura cinque stagioni (l’ultima volta risale agli Europei 2014 quando si tinse d’oro proprio nella specialità prediletta) e lo fa proprio nel momento più importante visto che questo evento assegna punti per la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020: la 28enne, grazie al primo posto odierno, ne porta a casa ben 30 e balza al comando della classifica di specialità (nel Sol Levante volerà solo la vincitrice della Sfera di Cristallo). Ora bisognerà continuare su questa strada, Vanessa Ferrari gareggerà a Baku e a Doha nelle prossime settimane.

Un successo da sballo per l’allieva di Enrico Casella che si è presentata all’attrezzo con tutti i favori del pronostico, ha mantenuto la calma e ha eseguito un esercizio di assoluto spessore tecnico: bene il doppio teso in apertura, buona la parte artistica, ottimo il teso avanti con un avvitamento in chiusura ed eccellente il 13.600 con cui i giudici l’hanno premiata (un punteggio che agli ultimi Mondiali sarebbe valso l’accesso alla finale, nettamente migliorato il 13.300 della qualifica chiusa al comando). Le avversarie sono state spazzate via, distaccate di oltre un punto: la portoricana Paula Mejias si ferma al secondo posto (12.533), terza la cinese Zhao Shiting (12.266) che pochi minuti prima aveva vinto alla trave con 13.566 davanti all’australiana Emma Nedov (13.500) e alla giapponese Mana Oguchi (13.066).

Video - Vanessa Ferrari, ritorno da sballo: trionfa dopo 500 giorni di stop, ecco il suo esercizio

05:20
0
0