Ginnastica ritmica italiana

Grand Prix Kiev: le Farfalle aprono la stagione con un bronzo. Bene l’azzurra Maffeis

Grand Prix Kiev: le Farfalle aprono la stagione con un bronzo. Bene l’azzurra Maffeis

Il 16/03/2019 alle 23:00Aggiornato Il 17/03/2019 alle 11:06

Dal nostro partner www.ginnasticaritmicaitaliana.it

Quest’oggi, sabato 16 marzo, si è aperta ufficialmente in Ucraina la stagione agonistica internazionale per la Squadra Nazionale Italiana di ginnastica ritmica, che ha esordito sulla pedana di Kiev conquistando il terzo gradino del podio del concorso generale della 24° edizione del Grand Prix “Deriugina Cup”. La formazione azzurra composta da Alessia Maurelli, Martina Centofanti, Agnese Duranti, Anna Basta, Letizia Cicconcelli e Martina Santandrea, ha presentato ufficialmente le due nuove composizioni, ideate come sempre dalla DTN Emanuela Maccarani: quella alle 5 palle (valse p. 20.150) sulle note dell’Overture di Romeo e Giulietta di Tchaikovsky e quella mista con 3 cerchi e 4 clavette (p. 21.450) su un mash-up di Personal Jesus dei Depeche Mode e Silhouette di Thomas Newman.

La prima piazza se l’è aggiudicata l’Ucraina con il punteggio di 46.400, mentre Israele è medaglia d’argento con i suoi 46.250. Le Farfalle si sono tenute alle spalle la Russia, che ha chiuso l’incontro internazionale ai piedi del podio (punteggio 41.550) a un soffio dalla squadra azzurra. Domani, domenica 17 marzo, la squadra nazionale sarà impegnate nelle finali di specialità in entrambe gli esercizi. Le Farfalle Azzurre chiudono il concorso generale al terzo posto con p. 41.600. Al primo posto troviamo le padrone di casa della Ucraina (p. 46.400), seconda Israele (p. 46.250).

Sul fronte della competizione individuale, a difendere i colori azzurri è stata convocata dalla DTN Maccarani, la giovane promessa Sofia Maffeis (Polisportiva Varese), che ha ben figurato chiudendo il concorso generale in 13° posizione (p. 66.800) e si aggiudica la finale al cerchio. A vincere il concorso individuale l’ucraina Vlada Nikolchenko (p. 77.950). Secondo posto per la bulgara Katrin Taseva (p. 76.650). Terza la russa Ekaterina Selezneva (p. 75.800).

I punteggi della tappa di Kiev 2019
0
0