Getty Images

Gran giornata per Paratore: l'azzurro in testa dopo il primo giro, bene anche Molinari

Gran giornata per Paratore: l'azzurro in testa dopo il primo giro, bene anche Molinari

Il 16/01/2020 alle 14:35Aggiornato Il 16/01/2020 alle 15:49

Dal nostro partner OAsport.it

I segnali di miglioramento del passato autunno erano stati incoraggianti ma il primo giro di Renato Paratore all’Abu Dhabi HSBC Championship ha superato ogni più rosea previsione. Il ventitreenne romano si è preso di assoluta autorevolezza il comando del prestigiosissimo torneo in corso di svolgimento all’Abu Dhabu Golf Club (Emirati Arabi Uniti) con un primo giro in otto colpi sotto al par. Ottimo l’avvio, con quattro birdie nelle prime sei buche che hanno già indirizzato la giornata nel verso ottimale ma ancora meglio la chiusura dell’azzurro, capace di recuperare altri quattro colpi al campo dalla 15 alla 18, permettendosi così il lusso di comandare di due colpi sull’americano numero 1 del mondo Brooks Koepka.

Ecco le parole del leader al termine del suo giro:

" Ho iniziato molto forte, ho imbucato qualche bel putt nelle prime buche e questo mi ha dato confidenza per il resto del giro dove ho continuato a fare bene soprattutto col putt. E’ stato un giorno veramente piacevole, ho cercato di rimanere concentrato sul mio gioco e sono riuscito a finire davvero forte. L’anno scorso all’inizio non ho giocato bene ma ho lavorato duramente e sono migliorato molto nel tee to green e ho cominciato a migliorare. Oggi non ho preso troppi fairway ma ho tagliato bene gli angoli e sono dunque riuscito a giocare i ferri che volevo."

L’unico a tenere il passo del talento azzurro è stato il sudafricano Shaun Norris, bravo nel pomeriggio a pareggiare il giro in 64 colpi soprattutto grazie ad uno strepitoso 31 nelle back 9. Alle spalle della coppia di testa, come anticipato, brilla subito anche la stella del torneo Koepka. Lo statunitense è parso concentrato e preciso nell’esecuzione dei suoi colpi, trovando sei birdie senza alcun bogey che lo mantengono in un’ottima posizione in vista delle restanti tre giornate dove parte più che mai da assoluto favorito. Al suo fianco, con lo stesso score di -6, il trentenne australiano Jason Scrivener. Ottima anche la partenza della coppia spagnola Sergio Garcia e Rafa Cabrera Bello, issatasi a -5 e pronta a cacciare le prime posizioni fin da domani. Con loro anche l’australiano Zach Murray, il sudafricano Zander Lombard, l’americano Kurt Katayama e il cinese Haotong Li.

Sorride e molto anche Edoardo Molinari, bravissimo a portarsi in undicesima posizione nel pomeriggio con un eccellente -4 costruito tutto nella fase centrale del proprio giro, tra la 6 e la 12. Francesco Laporta e Guido Migliozzi si sono fermati sul -1 e cercheranno domani di qualificarsi per il weekend, giornata storta invece per Lorenzo Gagli (+1), Nino Bertasio (+2) e soprattutto Andrea Pavan (+2) uno degli azzurri più attesi in questo torneo.

0
0