Getty Images

Molinari: "Tiger Woods se lo meritava, per me è una leggenda"

Molinari: "Tiger Woods se lo meritava, per me è una leggenda"

Il 16/04/2019 alle 11:58Aggiornato Il 16/04/2019 alle 12:01

Dal nostro partner OAsport.it

E’ un Francesco Molinari arrabbiato, ma allo stesso tempo riconoscente verso Tiger Woods, quello che esce dal Masters di Augusta, sfuggitogli sostanzialmente nelle ultime nove buche a vantaggio dell’americano, vincitore del suo quindicesimo Major. Il quinto posto finale è il suo miglior risultato sul percorso dello Stato americano della Georgia, ma il torinese ha la convinzione di poterci tornare per far di meglio. Questo ed altri sono i temi trattati dal numero 1 del golf italiano alla Gazzetta dello Sport, che ne ha raccolto le parole tramite la penna di Massimo Lopes Pegna.

" Tiger Woods? Gli ho detto che se lo meritava e che per me era una leggenda. Perché nello sport pure in questi frangenti non facili devi riconoscere l’abilità del rivale"

Sul decisivo momento di difficoltà dopo 49 buche di fila senza un bogey:

" I dettagli a cui accennavo prima. La 12 è una buca molto complicata: poco spazio per far atterrare la palla. […] Un errore di esecuzione: poca aggressività nello swing, troppo morbido. Alla 15, un brutto drive dal tee. Il colpo è atterrato dove avevo alberi davanti, costringendomi a tirare più a sinistra. Un metro troppo lungo, dove avevo il rampo della pianta vicino alla traiettoria del terzo. E lì, tac ho impattato quel ramo. Dettagli. Era la buca amica dove avevo fatto tre birdie nei giri precedenti. Ora non più"

Video - Tiger Woods: dal Paradiso all'Inferno e ritorno, il film della vita di un grande campione

01:48

Sulla delusione:

" Tanta. Ed è un fatto positivo. Perché fino a qualche anno fa mi sarei trovato delle giustificazioni. Ma sì dai, 5° poi non è male: non stavo bene, non è stato un buon giro. Invece sono arrabbiato e allora vuol dire che mentalmente qualcosa è cambiato. A freddo, lo userò come motivazione. Sono certo che questa opportunità mi ricapiterà"

I prossimi impegni:

" Anche se mi sento svuotato e avrei bisogno di riposo, da giovedì giocherò il torneo a Hilton Head. È una buona cosa andare subito in campo: un’occasione per ripartire. Poi mi prenderò tre settimane di riposo e inizierò la preparazione per il prossimo Major: il PGA Championship a Bethpage vicino a New York"

federico.rossini@oasport.it

Video - Tiger Woods: "Mi ritengo fortunato di poter giocare ancora a golf"

00:43
0
0