Getty Images

PGA Championship, secondo giro sospeso per maltempo. Woodland resta al comando, Molinari in corsa

PGA Championship, secondo giro sospeso per maltempo. Woodland resta al comando, Molinari in corsa

Il 11/08/2018 alle 09:33Aggiornato Il 11/08/2018 alle 09:39

Dal nostro partner OAsport.it

Il maltempo condiziona il secondo round del PGA Championship 2018, quarto Major stagionale, stravolgendo i piani dei giocatori impegnati sul percorso par 70 del Bellerive Country Club di Town and Country, nel Missouri. Ma i primi verdetti del torneo sono già piuttosto chiari per definire chi può ancora ambire al trofeo e chi invece è già costretto a guardare oltre.

Al comando del Major resta lo statunitense Gary Woodland, che ha completato il secondo giro con 4 colpi sotto il par, tra cui spicca un fantastico eagle alla 17 che gli ha consentito di preservare la vetta della classifica a quota -10, con una lunghezza di vantaggio sul connazionale Kevin Kisner, autore di un giro fantastico con 7 birdie e un bogey all’ultima buca che gli ha impedito di affiancare Woodland.

Sul terzo gradino del podio, invece, c’è Brooks Koepka, vincitore delle ultime due edizioni degli US Open e straordinario agonista, in grado di recuperare 30 posizioni col miglior giro di giornata in 63 colpi (-7), grazie al quale ora si trova ad 8 colpi sotto il par. Perde leggermente quota, intanto, Rickie Fowler, autore finora di un giro “normale” in 68 colpi e attualmente quarto in compagnia di Dustin Johnson, numero 1 del ranking, del talentuoso belga Thomas Pieters e del sudafricano Charl Schwartzel, che ha concluso la tornata in 63 colpi, eguagliando l’impresa di Koepka e recuperando 44 posizioni fino ad issarsi al quarto posto a quota -7.

Fowler, però, ha ancora margine per risalire la china, dato che dovrà completare le ultime 8 buche prima di iniziare il suo terzo giro, a causa della sospensione per maltempo. Il sudafricano Brandon Stone, intanto, occupa l’ottavo posto con 6 colpi sotto il par, lasciandosi alle spalle ben sette giocatori, che completano la top ten a quota -5.

Tra questi, spicca la presenza di Francesco Molinari, straordinario protagonista anche nel Missouri dopo la vittoria nel British Open 2018. Molinari si è distinto con 5 birdie e 2 bogey in un giro di pura sostanza e classe, che gli ha consentito di restare in piena corsa per la vittoria, in compagnia degli statunitensi Patrick Cantlay, Jason Kokrak, Billy Horschel e Pat Perez, dell’australiano Adam Scott e dello spagnolo Jon Rahm.

In ascesa anche Jordan Spieth, che ha realizzato un giro senza errori con 4 colpi sotto il par, risalendo fino al 23° posto a pari merito con Tiger Woods, che ha effettuato 3 birdie nelle prime 7 buche e dovrà completare le 11 hole restanti nella terza giornata, prima di gettarsi a capofitto nel penultimo round. Partenza positiva anche per Justin Thomas, che attualmente occupa il 32° posto a quota -2, ma dovrà ancora completare le ultime 11 buche del Bellerive Country Club. Fuori dai giochi, infine, il veterano Phil Mickelson e Patrick Reed, vincitore dell’Augusta Masters, entrambi al 100° posto con 3 colpi totali sopra il par.

Video - Francesco Molinari leggendario: la più grande impresa del golf italiano

01:23
0
0