Getty Images

Fitzpatrick comanda su McIlroy dopo 36 buche, ottima rimonta di Francesco Molinari

Fitzpatrick comanda su McIlroy dopo 36 buche, ottima rimonta di Francesco Molinari

Il 01/11/2019 alle 11:11

Dal nostro partner OAsport.it

Il britannico Matthew Fitzpatrick ha terminato in testa la seconda giornata del WGC HSBC Champions 2019, con un colpo di vantaggio sull’amico nord-irlandese Rory McIlroy. Sul campo par 72 dello Sheshan International Golf Club di Shanghai è in corso il primo torneo combinato di PGA Tour ed European Tour dell’anno, e il venticinquenne di Shieffield ha proseguito la sua impeccabile marcia portandosi sul -11 grazie a una carta da 67 colpi dopo quella da 66 di ieri.

Fitzpatrick, già cinque volte trionfatore sul circuito europeo, sta continuando la rincorsa verso il primo successo sul tour americano e, dopo un bogey in apertura del suo giro ieri alla 10, ha inanellato la bellezza di 12 birdie senza più commettere alcuna sbavatura. Il compito di alzare il prestigioso trofeo non sarà però particolarmente semplice per lui, in quando immediatamente alle sue spalle si è piazzata l’ingombrante ombra del numero 2 del mondo. McIlroy ha replicato il -5 di ieri grazie a uno spettacolare eagle proprio al par 5 della 18, la sua buca di chiusura, ed è sempre stato un avversario pericoloso per tutti quando riesce a trovare le giuste sensazioni fin da subito in campo

Un terzetto altrettanto intrigante insegue a -9, con lo statunitense Xander Schauffele, il coreano Sunjae Im e l’australiano Adam Scott che proseguono il loro cammino perfettamente parallelo aggiungendo 69 colpi ai 66 del primo round. Il leader della prima giornata e idolo della folla cinese Haotong Li ha invece subito un po’ la pressione oggi e non è riuscito a migliorare il par del campo, restando bloccato sul -8 che, comunque, gli permette di avere un’ottima posizione di partenza in vista del weekend.

Grande soddisfazione anche in chiave Italia visto che Francesco Molinari ha brillantemente superato le attese risalendo fino al ventiseiesimo posto con un convincente 67 odierno fino al -3 complessivo. C’è ancora qualcosa da sistemare nel gioco del torinese, come dimostrano i 3 bogey in poche buche delle back 9 che, se evitati, avrebbero riportato Chicco addirittura vicino alla zona di contention, ma in generale non si può che essere più ottimisti dopo questo positivo secondo giro. Con lo stesso score del connazionale troviamo poi Andrea Pavan. Il romano sta vivendo una stagione da sogno e continua a giocare un golf solidissimo e preciso che gli ha permesso anche oggi di attaccare il campo e firmare la seconda carta consecutiva in rosso (71 – 70).

michele.brugnara@oasport.it

Video - Molinari chiude l'Open con una grande rimonta: "Oggi ci ho messo più passione e cuore"

02:02
0
0