Getty Images

I St. Louis Blues vincono la loro prima Stanley Cup: battuti 4-1 i Boston Bruins in gara-7

I St. Louis Blues vincono la loro prima Stanley Cup: battuti 4-1 i Boston Bruins in gara-7

Il 13/06/2019 alle 07:20Aggiornato Il 13/06/2019 alle 07:23

Mai nessuno in NHL aveva atteso così tanto per poter alzare il trofeo più importante al cielo: i Blues ci riescono dopo 52 anni dal loro ingresso nella lega, datato 1967.

Prima storica Stanley Cup per i St. Louis Blues, che in gara-7 riescono finalmente a piegare la resistenza dei Boston Bruins (4-1) e si assicurano la loro prima vittoria di sempre in NHL in 52 anni di anni di militanza.

Un successo firmato dal goalie (un rookie!) Jordan Binnington, autore di ben 32 parate sul ghiaccio dei Bruins: i Blues riescono così a completare una rimonta che ha dell'incredibile, se pensiamo che solo lo scorso 2 gennaio si trovavano all'ultimo posto del campionato. La loro forza si sono rivelate le vittorie esterne - ben 10 nei playoff - un ruolino esterno risultato decisivo anche nell'ultimo atto delle Finals: i Blues avevano raggiunto l'atto conclusivo nei primi tre anni di NHL e avevano perso in tutte le occasioni, l'ultima - nella stagione 1969-1970 - proprio contro i Bruins.

" Portare la Coppa in città per la prima volta è qualcosa di incredibile, è difficile da descrivere. I tifosi l'attendevano da tantissimo tempo. Ora è tempo di festeggiare. Jaden Schwartz"

I gol di gara-7 portano la firma di Ryan O’Reilly e Alex Pietrangelo, a segno verso la fine del primo periodo, mentre Brayden Schenn e Zach Sanford hanno portato il match sul 4-0 nel terzo. Di Matt Grzelcyk l'inutile 1-4 dei Bruins. A Ryan O'Reilly va anche il Trofeo Conn Smythe, come miglior giocatore dei playoff.

Video - La Finlandia batte il Canada 3-1 ed è campione, gli highlights della finale mondiale

01:30
0
0