Getty Images

Hockey su ghiaccio, ora si fa sul serio con i quarti di finale: Svezia e Russia le favorite

Hockey su ghiaccio, ora si fa sul serio con i quarti di finale: Svezia e Russia le favorite

Il 21/02/2018 alle 01:52Aggiornato Il 21/02/2018 alle 02:35

Dal nostro partner OAsport.it

Il torneo di hockey entra nel vivo con i quarti di finale: dopo i playoff sono rimaste in otto a contendersi le medaglie, le quattro migliori della fase a gironi e le quattro sopravvissute al primo turno eliminatorio.

La Svezia non dovrebbe aver problemi, ma occhio alla Germania

Due favorite emergono sulle altre stando agli accoppiamenti, la Svezia e la Russia. I campioni del mondo sono stati la squadra migliore della prima fase ed ora affronteranno la sorpresa Germania, con i gialloblu che hanno mostrato tutta la loro forza nelle tre partite fin qui disputate, subendo un solo gol a fronte di otto segnati. Attenzione, però, perché le Svezia e Germania si sono già affrontate nella prima fase: vinse la Svezia, ma “solo” per 1-0. Occhio, però, alla leggerezza della Germania, che vincendo all’overtime con la Svizzera il suo obiettivo lo ha già raggiunto…

Russia favorita sulla Norvegia

Impegno più agevole, invece, per il team OAR. La squadra russa è emersa come la principale favorita per l’oro nel corso della prima fase, chiusa con il miglior attacco (14 gol). I russi, “costretti” dal CIO a gareggiare sotto bandiera neutrale, hanno voglia di riscattarsi ed è molto probabile vederli impegnati nel fine settimana nelle gare che assegneranno le medaglie. La Norvegia ci proverà (seconda peggior difesa con 11 reti subite), dopo aver eliminato a sorpresa la Slovenia ma servirà un’autentica impresa.

Che sfida tra Canada e Finlandia

Tanta imprevedibilità nello scontro tra Canada e Finlandia. I nordamericani si presentavano a PyeongChang come la principale favorita nella corsa al titolo, per via di un roster talentuoso e completo in tutti i reparti. I campioni in carica, però, non hanno impressionato nella fase a gironi, perdendo dalla Repubblica Ceca, passando comunque come migliore seconda. Ora il livello si alza e il Canada non può permettersi di scherzare: ai quarti, infatti, se la vedrà con la squadra accreditata da molti come potenziale outsider, la Finlandia. Gli scandinavi sono andati vicini a passare come prima del girone, cedendo solo alla Svezia, mentre nel playoff con la Corea del Sud non ci sono stati problemi, ed ora ci sarà l’esame definitivo per misurare le ambizioni dei biancoblu, che hanno tutte le carte in regola per far saltare il banco.

Gli USA proveranno a sorprendere la Repubblica Ceca

Lo scontro più atteso, però, è quello tra Repubblica Ceca e Stati Uniti. A proposito di esami. Gli americani sono arrivati in Corea senza le stelle della NHL e sin dall’inizio sono stati posti sotto la lente di ingrandimento. I giocatori si conoscono poco (6 ore totali passate sul ghiaccio prima dell’inizio del torneo), aspetto apparso evidente nella prima fase (una vittoria e due sconfitte). Al playoff, però, la musica sembra essere cambiata: gli statunitensi sanno esaltarsi come pochi quando le partite contano ed è arrivato un sonoro 5-1 alla Slovacchia. Ecco perché questo match è molto meno scontato di quanto non dica la prima fase, in cui i cechi hanno mostrato grande solidità, riuscendo a sorprendere il Canada.

0
0
Ultimi video