Eurosport

Idalys Ortiz e Kim Minjong trionfano nei pesi massimi a Hohhot

Idalys Ortiz e Kim Minjong trionfano nei pesi massimi a Hohhot

Il 26/05/2019 alle 18:31Aggiornato

Nel Gran Prix di Hohhot, in Cina, la cubana Idalys Ortiz e il coreano Kim Minjong hanno vinto nelle massime categorie.

La città cinese di Hohhot, nel nord-est del paese, ha ospitato il primo impegno nel paese asiatico dell’IJF World Tour 2019. Un totale di 301 atleti provenienti da 43 nazioni si sono affrontati sui tatami di Hohhot; nessun azzurro era presente.

Dopo tre ricche giornate di gare, la competizione si è chiusa con una conferma e un’interessante novità. La conferma è arrivata in campo femminile, dove la cubana Idalys Ortiz ha conquistato il suo sesto oro in Grand Prix nella categoria +78 kg. Già campionessa olimpica a Londra 2012, argento a Rio de Janeiro 2016 e bronzo a Pechino 2008, la Ortiz si sta preparando per partecipare alla sua quarta olimpiade.

Dopo aver superato in semifinale la tedesca Jasmin Kuelbs con un waza ari, ha disputato la finale contro la ventunenne giapponese Maya Akiba. L’esperienza dell’atleta cubana le ha permesso di vincere contro la giovane debuttante, al suo primo evento di Grand Prix. La vittoria è arrivata dopo la squalifica della giapponese, in seguito a tre penalità per eccessiva passività. Sul terzo gradino del podio sono poi salite la tedesca Kuelbs e la cinese Xu Shiyan.

In campo maschile, una finale simile ha avuto risultati opposti. È stato infatti il giovanissimo coreano Kim Minjong, appena diciottenne, ad aggiudicarsi la vittoria nei +100 kg, contro il ben più esperto e quotato Naidan Tuvshinbayar, della Mongolia.

Campione olimpico a Pechino 2008 e poi argento a Londra 2012, il trentaquattrenne si è dovuto arrendere a un ippon nelle ultime frazioni di gara. Per la giovane promessa coreana, questa è la prima vittoria in Grand Prix, nonché la primissima in un evento dell’IJF World Tour. Le due medaglie di bronzo sono andare al georgiano Levani Matiashvili e al ceco Lukas Krpalek.

0
0