Getty Images

Angelo Crescenzo da sogno: è campione del mondo, sconfitto il giapponese Naoto Sago

Angelo Crescenzo da sogno: è campione del mondo, sconfitto il giapponese Naoto Sago

Il 10/11/2018 alle 19:27

Dal nostro partner OAsport.it

Angelo Crescenzo è campione del mondo nel kumite -60 kg. Una finale combattuta in modo straordinario con un colpo da maestro negli ultimi secondi regala al 25enne azzurro un magnifico oro ai Mondiali 2018 di karate. Crescenzo ha realizzato un’impresa davvero incredibile sul tatami di Madrid, visto che ha conquistato il titolo al suo esordio individuale in una rassegna iridata senior. Un risultato che consacra questo atleta tra i più forti del mondo, dopo che in questa stagione aveva ottenuto l’argento agli Europei di Novi Sad e la vittoria nella Premier League di Berlino.

Crescenzo ha sconfitto in finale il giapponese Naoto Sago con il punteggio di 5-2. Un incontro estremamente equilibrato nella prima fase con l’arbitro che decide di sanzionare entrambi gli atleti con una doppia passività. Il primo a realizzare il punto è Sago con uno Yuko a 1’50” dalla fine, ma l’azzurro risponde subito e pareggia. A 23″ dalla conclusione Sago si riporta avanti, ma ancora una volta il nostro portacolori reagisce alla grande e si porta sul 2-2. Il giapponese allora si difende avendo il vantaggio del senshu (per il primo punto realizzato), ma negli ultimi secondi Crescenzo tira fuori dal cilindro una tecnica magnifica, colpendo l’avversario con un calcio alla testa, che vale l’Ippon della vittoria.

L’azzurro può lasciarsi così andare alla commozione per questo risultato, che assume una valenza enorme in chiave olimpica. Infatti il successo ai Mondiali porterà punti pesantissimi nel ranking mondiale che qualifica a Tokyo 2020 (staccheranno il pass i migliori due karateka della categorie -60 kg e -67 kg). Crescenzo con questo oro ha fatto quindi anche un passo importate verso le prossime Olimpiadi.

0
0