Aron Canet saluta la Moto3, nel 2020 l’iberico correrà in Moto2 col Team Angel Nieto

Aron Canet saluta la Moto3, nel 2020 l’iberico correrà in Moto2 col Team Angel Nieto

Il 21/08/2019 alle 08:54Aggiornato Il 21/08/2019 alle 09:27

Dal nostro partner OAsport.it

Aron Canet sbarca in Moto2 e a partire dal 2020 gareggerà con i colori del Team Angel Nieto. La notizia era nell’aria da diverse settimane e finalmente è arrivato l’annuncio ufficiale con l’iberico che ha trovato una sistemazione nella categoria intermedia anche grazie all’ottima stagione che sta disputando in Moto3. Canet concluderà a fine anno un’esperienza di quattro anni nella classe leggera in cui ha raccolto finora 5 vittorie, 16 podi e 4 pole position, anche se il suo obiettivo più grande resta quello di aggiudicarsi il titolo iridato. Il portacolori del Max Racing Team di Max Biaggi è secondo nel Mondiale ad un solo punto di ritardo dal leader Lorenzo Dalla Porta, con il quale si giocherà il campionato fino alla fine.

Sono entusiasta di fare il salto verso la Moto2 – dichiara Aron dopo l’annuncio – Dopo quattro stagioni in Moto3, sto lottando per il titolo, ma ho già preso la decisione di salire di categoria e di farlo con il Team Angel Nieto, perché ‘Aspar’ è una figura importante nel motociclismo e lui e la sua squadra mi stanno offrendo tutto ciò che voglio, ovvero un team spagnolo ed un ambiente familiare. Sono felice di unirmi al team Angel Nieto, che ha lanciato molti piloti, vinto molte gare e conquistato tantissimi podi. Hanno molta esperienza e saranno in grado di darmi i consigli di cui ho bisogno per fare ancora progressi nella mia carriera”.

Molto soddisfatto per il nuovo innesto anche Jorge Martinez: “E’ maturato molto nelle ultime stagioni e nel 2019 sta dimostrando che in termini di guida è superiore ai suoi rivali. Come team di Valencia, siamo lieti di firmare un pilota locale e mi dà ancora più piacere il fatto che sia passato attraverso uno dei progetti che ho iniziato al Circuito Ricardo Tormo, seguendo le orme di altri nostri ragazzi come Nico Terol, Sergio Gadea ed Hector Faubel”.

0
0