Getty Images

Folger shock! Una malattia genetica gli impedirà di prendere parte al Mondiale 2018

Folger shock! Una malattia genetica gli impedirà di prendere parte al Mondiale 2018

Il 17/01/2018 alle 19:05

Dal nostro partner OAsport.it

Una brutta notizia scuote il Mondiale MotoGP 2018 ancor prima che prenda il via: il tedesco Jonas Folger (Yamaha Tech3) non sarà in grado di prendere parte alla stagione che scatterà a marzo da Losail. I problemi fisici che lo hanno condizionato sul finire del 2017, evidentemente, non hanno mollato la presa, ed il pilota nato a Mühldorf am Inn nel 1993 ha dovuto gettare la spugna ancor prima dell’avvio dei test pre-stagionali. Ma andiamo con ordine.

Fino alla metà della stagione scorsa sembrava Jonas Folger la vera punta di diamante del team Yamaha Tech3, prima dell’esplosione del compagno francese Johann Zarco. Il podio conquistato al Sachsenring, nella gara di casa, era stato il fiore all’occhiello di un anno da rookie iniziato con il piede giusto. Dopodichè sono arrivate le note dolenti. In primo luogo il brutto incidente di Silverstone, quindi è sopraggiunta una malattia rara e fastidiosa: un raro ceppo della Sindrome di Gilbert, una malattia genetica che colpisce tra il 2 ed il 5% della popolazione e che comporta che il fegato non sia in grado di assimilare le tossine nel modo giusto. Per questo motivo, e visto che la situazione non sta evolvendo, Folger ha deciso di fermarsi per tutto il 2018. Le sue parole confermano quanto sia amareggiato per questa decisione.

" Sono incredibilmente triste per questo annuncio – spiega il pilota tedesco al sito MotoGP.com – Purtroppo non sono riuscito a realizzare i miglioramenti sperati e, ora come ora, non sono in grado di prendere in mano una MotoGP al massimo delle mie potenzialità. Ci tengo a ringraziare per il sostegno sia il mio team che la Yamaha, e spero di poter tornare a correre, un giorno"

Per Yamaha e Tech3, dunque, un’assenza pesante che andrà colmata con l’inserimento di un nuovo pilota, per la MotoGP, invece, viene meno uno dei talenti più cristallini della nuova generazione. L’augurio, com’è ovvio che sia, è che questa malattia ceda il passo e Folger possa tornare a guidare una MotoGP. Un grosso in bocca al lupo Jonas!

0
0